you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Polesine salvo grazie agli isolamenti: ecco come abbiamo bloccato il virus al confine"

La mappa del contagio in Veneto. Compostella: "Il Polesine è stato il territorio meno colpito in tutto il Veneto. Ecco perché"

"Polesine salvo grazie agli isolamenti: ecco come abbiamo bloccato il virus al confine"

L'immagine rappresenta il contagio in veneto. Un dato aggregato dall'inizio dell'epidemia fino al 20 maggio. Il blu più scuro indica una maggiore intensità di contagio, il rosso i focolai ancora attivi che ora sono solo nel veronese. "La cartina è importante perché dimostra intanto come il Polesine sia stato il territorio meno colpito dal contagio - spiega il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella - E soprattutto fa vedere come si sia riusciti a fermare il contagio prima che superasse il confine tra Province. Ci sono infatti zone con indici altissimi di contagio che però non hanno superato il confine. Perché da noi è stata fatta una scelta forte di partire subito con gli isolamenti di tutti i contatti. E questo ha fatto sì che il contagio non si propagasse anche da noi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Amazon continua a cercare lavoratori
CASTELGUGLIELMO E SAN BELLINO

Amazon continua a cercare lavoratori

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl