you reporter

PREFETTURA

I 50 profughi arriveranno. "Ma sono integrati"

Il Prefetto conferma: "Arriveranno a Loreo entro il 5 giugno, ma arrivano da altre strutture polesane che saranno svuotate"

I 50 profughi arriveranno. "Ma sono integrati"

"Mi preme dare una informazione puntuale per quanto riguarda il trasferimento dei migranti nella struttura di Loreo", con queste parole il Prefetto di Rovigo, Maddalena De Luca, ha cominciato la sua conferenza stampa per chiarire la questione del trasferimento dei profughi a Loreo (LEGGI ARTICOLO).

"Chiarisco che adesso noi, come prefettura, ci occupiamo di accoglienza solo attraverso bandi - spiega il Prefetto - A questa gara ha partecipato un unico offerente che ha portato in gara una struttura per un massimo di 50 posti dove erano già in passato stati accolti dei migranti. Chiaramente noi ci troviamo di fronte ad una gara aggiudicata, una norma contrattuale che va applicata. Il prefetto non ha alcuna discrezionalità nella collocazione dei migranti. La discrezionalità non ce l'ha neanche il sindaco di Loreo. Non sono nuove assegnazioni, ma sono migranti già presenti nel territorio Polesano. Sulla data presumibilmente saranno trasferiti entro il 5 giugno. Non c'è alcuna novità, non c'è alcuno stupore, è semplicemente l'esito di una gara e non possiamo che dare applicazione alle norme. Non riesco a fare una previsione sulla permanenza nella struttura".

"Attualmente i migranti in Polesine sono circa 200, quando sono arrivata erano 800 - continua il prefetto - Non ci sono state nuove distribuzioni. La maggior parte dei migranti si trova tra Rovigo, San Marino, Ariano, Canaro, Papozze, e Bagnolo di Po. E' proprio da queste strutture che verranno trasferiti i profughi in verso la struttura di Loreo. Questo permetterà di azzerare completamente la presenza dei migranti a Ariano e Canaro mentre a Bagnolo verrà dimezzata. Si tratta di profughi che sono in Polesine da circa 2 anni, sono integrati e parlano l'italiano".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Diego

    26 Maggio 2020 - 21:09

    Il problema sono gli ITALIANI, che non si sentono più INTEGRATI dalle istituzioni, che dovrebbero avere occhi ed anima solo per loro.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl