you reporter

La vicenda

Scende dall’auto e pesta un anziano nessuno interviene

Una presunta mancata precedenza tra due veicoli in pieno centro a Cerea, ha scatenato una violenta lite tra due automobilisti che sarebbe potuta finire in tragedia.

Scende dall’auto e pesta un anziano nessuno interviene

Un 71enne anni, residente a Bovolone, è finito al Pronto soccorso dell’ospedale Mater Salutis di Legnago, mentre il presunto autore dell’aggressione si è dileguato. 

L’anziano, ha effettuato la manovra di svolta per immettersi sulla carreggiata principale e proseguire quindi in direzione di Bovolone. In quel momento come scrive L'arena.it è sopraggiunta un Audi Q5 nera che ha iniziato a tallonare la Smart. Non contento di ciò, il conducente ha cominciato anche a suonare ripetutamente il clacson e ad inveire. Di fronte a quello che stava accadendo, G.F. ha deciso di scendere dal suo veicolo per provare a chiarirsi con il proprietario dell’Audi, ma non ne ha avuto il tempo.

Stando alla denuncia per lesioni personali presentata ieri mattina da G.F. alla stazione dei carabinieri di Bovolone, si è scagliato sul pensionato colpendolo con un pugno al volto e poi con altri colpi su tutto il corpo tra cui una ginocchiata.

La cosa incredibile è che tutto ciò è avvenuto alla luce del giorno nella via principale di Cerea, dove sono presenti molti negozi. E soprattutto mentre la moglie assisteva gridando al pestaggio del marito con molte persone che hanno preferito ignorare la situazione facendo finta nulla.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 4
  • Max Pax

    31 Maggio 2020 - 08:08

    Questa purtroppo è la nostra "società"... Che termine ambiguo... Società. La solita frustrazione infantilesca di chi pensa abbia subito un torto in tutto ciò è l'uso della violenza è la prima ratio da usare... poi, su una persona di 71 anni. Forse gli psicologi potrebbero dire che il Superman del pestaggio ha subito a sua volta dei soprusi nella sua infanzia e lì rivendica in modo distorto nel momento in cui si sente privato del suo rispetto. Cosa curiosa, viaggio tanto su strada e analizzo spesso il comportamento del conducente tipo... Tendenzialmente il più arrogante, purtroppo ci metto anche la donna, è colui o colei che ha una macchina costosa e grintosa.

    Rispondi

    • billy51

      31 Maggio 2020 - 22:10

      Tutto vero quello che riporti ma a questo punto l'unica cosa da fare (purtroppo) è occhio per occhio dente per dente.Si cattura l'idiota e si riserva lo stesso trattamento e poi si discute,non ti sembra????

      Rispondi

      • Max Pax

        01 Giugno 2020 - 07:07

        Si, ma a questo punto si è punto a capo (permettimi il giro di parole), sempre violenza su violenza, come se l'essere umano e solo una bestia e non più un essere pensante in evoluzione. Ma quanto sto dicendo... Ai giorni nostri è solo utopia quindi, tristemente sono d'accordo con te.

        Rispondi

        • billy51

          01 Giugno 2020 - 21:09

          Caro Max non si tratta di violenza su violenza ma di giusta causa.Non saremmo a questo punto se le punizioni per chi delinque fossero totalmente eseguite, (e sono d'accordo con te ) l'essere umano non si pone limiti e non riesce a capire che esistono regole NATURALI alle quali bisogna sottostare!!Non userei il termine BESTIA per definirlo (me compreso) per non infangare chi rispetta codeste leggi.

          Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl