you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

Restano solo 2 positivi in tutte le terapie intensive della Regione

La buona notizia nel bollettino del contagio illustrato dal presidente Luca Zaia

La buona notizia: si svuotano le Terapie intensive

Un reparto di Terapia intensiva

"Restano 21 persone in terapia intensiva solo due ancora positivi. In totale sono 97 pazienti in area non critica più 2 in terapia intensiva ancora positivi: sono meno di 100, quindi, i pazienti ricoverati nei nostri ospedali positivi", ha detto il presidente della Regione, Luca Zaia.

"Stiamo seguendo l'evolversi della partita. Oggi la potenza del contagio non è più quella di qualche mese fa. Oggi 4 contagiati in più su 12mila tamponi eseguiti. Chiaramente anche se i numeri sono bassissimi durante gli assembramenti devi portare la mascherina. Detto questo stiamo seguendo i bollettini e tutti i dati dal mondo scientifico. Siamo tornati a regime ormai in tutti gli ospedali. Oggi vi presento l'ordinanza che renderò pubblica nel giro di un paio d'ore che ho firmato questa mattina".

L'ordinanza prevede:

Servizi per l'infanzia 0-3 anni dall'8 giugno 2020 è consentito lo svolgimento. "Abbiamo approvato le linee guida da giorni, la conferenza delle Regioni le ha approvate, abbiamo scritto al Governo ma nessuno le ha ancora validate. Ma noi non possiamo attendere oltre. Quindi partiamo", ha detto Zaia. 

Formatori scientifici. Consentito l'accesso alle strutture ospedaliere in deroga.

Sale giochi per bambini e adolescenti: consentita l'apertura.

Piscine condominiali: con almeno 9 comunità abitative, subordinato alle regole delle piscine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl