you reporter

TRAGEDIA IN FAMIGLIA

Scuote il neonato, che muore: mamma condannata a 12 anni

La sentenza per la tragedia avvenuta in centro a Rovigo

Neonato gravissimo dopo il parto in ambulanza: avviate le verifiche

E' stata condannata, come richiesto dall'accusa, a 12 anni di reclusione la giovane mamma rodigina accusata di aver provocato la morte del proprio bimbo, neonato, scuotendolo con violenza, tanto da provocargli danni, poi risultati fatali. La tragedia si era consumata a Rovigo a inizio 2016: una sera la mamma aveva chiamato disperato il 118 segnalando che il piccolo aggrappandosi ad una sedia era caduto venendo poi colpito anche da questa. Nonostante il prodigarsi dei medici, il piccolo non sopravvisse.

Le indagini avevano portato la procura ad individuare una presunta dinamica diversa da quella riferita, anche sulla base dei segni di precedenti lesioni che sarebbero state trovate sul corpicino. Da qui l'ipotesi accusatoria: ossia che la mamma scuotendo il bimbo possa averne provocato la morte. Inizialmente era stato indagato anche il padre, la cui posizione, però era stata archiviata dalla procura.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl