you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

Rischio effetto congiunto coronavirus-influenza: il Veneto prepara il maxi piano di vaccini

Vaccini per tutti, senza limiti di età contro l'influenza: ordinate 4,5 milioni di dosi

47716

Vaccino antinfluenzale non solo per infanzia e over 65: l'obiettivo regionale è estendere la copertura all'intera popolazione. "L’andamento del coronavirus è incoraggiante e ci spinge ad accelerare il completamento del programma di riapertura - spiega il presidente della Regione Luca Zaia - tuttavia, il rischio non è svanito: mascherine, gel e distanze di sicurezza ci accompagneranno per mesi, fino all’autunno almeno. Stavolta il coronavirus ha intercettato la coda dell’influenza invernale ma se ad ottobre l’eventuale seconda ondata coincidesse con l’avvio della stagione influenzale, allora ci ritroveremmo di nuovo gli ospedali gremiti".

Il pericolo è duplice: l’effetto congiunto delle patologie sulle fasce di popolazione a maggiore rischio (malati cronici e immunodepressi in primis ) e l’ulteriore complicanza diagnostica determinata dall’analogia dei sintomi. Per scongiurarlo, sono in cantiere misure straordinarie: "Quest’anno la campagna influenzale e anti pneumococco non privilegerà i target d’età tradizionali, infanzia e over 65, ma sarà rivolta a tutti attraverso un piano d’informazione veicolato dai social, che coinvolgerà anzitutto i medici di i famiglia - spiega l’assessore alla salute Manuela Lanzarin - la Regione non può, legalmente, obbligare i cittadini a vaccinarsi, perciò ci affideremo alla moral suasion e faremo di tutto per convincere la popolazione veneta ad aderire alla nostra proposta di prevenzione. A riguardo siamo fiduciosi, tanto che abbiamo prenotato 4,5 milioni di dosi, circa il doppio rispetto al passato".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • adriano tolomio

    09 Giugno 2020 - 09:09

    Lo Stato e le Regioni e se avessero potuto pure i Comuni hanno trattato i cittadini come dei bambini viziati da educare massivamente, senza tener conto degli effetti sulla psiche e sull'economia. Adesso vorrei vedere i vari esperti risolvere i problemi che hanno creato coi loro divieti anticostituzionali, infatti non eravamo in una situazione di guerra.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl