you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Non voglio fare terrorismo, ma dalle aperture il calo della curva del contagio è rallentato"

Lo spiega il presidente della Regione, Luca Zaia

zaia

Il presidente della Regione Luca Zaia (foto di repertorio)

"Siamo arrivati a 826mila 715 tamponi eseguiti dall'inizio dell'emergenza; in isolamento restano 796 veneti, 51 in meno nelle ultime 24 ore; i positivi sono 19mila 221; i ricoverati in area non critica ci sono 268 pazienti dei quali solo 36 sono ancora positivi al virus; in terapia intensiva restano solo 12 pazienti dei quali uno solo ancora positivo al virus. I morti salgono a 1982, 4 i più nelle ultime 24 ore. I dimessi sono 3503", sono i dati del bollettino illustrati dal presidente della Regione, Luca Zaia. 

"Oggi noi nel modello matematico notiamo che, dalle aperture del 18 maggio, vediamo la curva in calo ma meno in pendenza. Non voglio far paura o terrorismo. Ma la curva cala molto più lentamente. Ho l'obbligo di dire che la curva si è un po' appiattita anche se il trend è ancora in calo", ha detto Zaia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl