you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Il ritorno del virus insieme all'influenza sarà psicosi, dobbiamo essere preparati"

Lo ha detto il presidente della Regione, Luca Zaia

"Il ritorno del virus insieme all'influenza sarà psicosi, dobbiamo essere preparati"

"Siamo arrivati a 848mila tamponi; 847 sono le persone in isolamento, più 13 nelle ultime 24 ore; 19283 positivi, più 8; 248 ricoverati dei quali 33 ancora positivi; terapia intensiva invariata con 12 ricoverati dei quali solo uno ancora covid; sono 1994 i morti, 7 in più nelle ultime 24 ore; 3517 dimessi". Sono i numeri del bollettino del contagio in veneto, illustrati dal presidente Luca Zaia.

"Noi avremmo il piano di sanità pubblica della fase autunnale il 15 di luglio che terrà presente due aspetti fondamentali: il ritorno del virus e le sindromi influenzali che potrebbero creare una psicosi da paura. Ci saranno problemi di testing bisognerà essere pronti, soprattutto sulla diagnostica. Immaginatevi tutti quelli che arrivano con la febbre e che dovranno essere trattati, in principio, come se fossero positivi. La ricerca sta avanzando e forse arriveremo a test rapidi per la diagnosi come il tampone. A quel punto te lo puoi fare a casa e diventerà tutto molto più semplice".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl