you reporter

VENETO DA AMARE

Dopo il campo di lavanda, Zaia promuove anche l'Isola di Albarella

Il presidente, sulla sua pagina fb: "Un patrimonio incredibile di biodiversità"

"L’isola di Albarella sul Delta del Po è un patrimonio incredibile di biodiversità, trovandosi peraltro lungo le rotte di uccelli migratori ed offrendo un habitat perfetto per l’insediamento delle centinaia di specie animali che ne popolano le valli da pesca e i boschi interni", lo ha scritto il presidente della Regione, Luca Zaia, sulla sua pagina facebook. Dopo il campo di lavanda di Ca' Mello, il presidente torna a promuovere il Polesine parlando dell'Isola di Albarella.

"Si tratta di un patrimonio tutelato dall’Europa, costituito da avifauna selvatica come fenicotteri rosa, aironi, fagiani, anatidi, cormorani e gallinelle di mare, ma anche rapaci diurni e notturni, daini, lepri e conigli, scoiattoli, tartarughe e tantissimi altri animali", scrive ancora, sotto l'hastag #VenetoDaAmare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl