you reporter

coronavirus

Il prete di Chioggia sopravvissuto al virus incontra il Papa

Il prete di Chioggia sopravvissuto al virus incontra il Papa

II parroco di Valli, don Massimo Fasolo, in udienza assieme ai guariti di Covid: "Omelia bellissima del Santo Padre sul sostegno di prossimità"

«Il Covid mi ha regalato anche una grande gioia, incontrare Papa Francesco». Queste le prime parole che don Massimo Fasolo, 61 anni, parroco di Valli di Chioggia e di Conche di Codevigo, ha pronunciato ieri all’uscita dall’udienza con Papa Bergoglio che ha voluto incontrare tutte le persone che per qualche motivo si sono ritrovate faccia a faccia col virus.

Operatori sanitari, volontari della Protezione civile e sacerdoti, di Lombardia e Veneto, poco più di 200 persone. Tra questi don Massimo che ha vissuto sulla sua pelle il dramma del coronavirus, con due mesi di ricovero in ospedale, la Terapia intensiva e l’incontro ravvicinato con la morte, ma anche come pastore di una comunità, quella di Valli, che ha pagato un prezzo altissimo, con otto vittime su 1.700 abitanti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl