you reporter

SAGITTARIA ROVIGO

"Il maltempo ha ucciso i pulcini di specie rare, salvaguardiamo le nuove nidiate"

Al via monitoraggio e protezione delle colonie di nidificazione avifauna acquatica nel Delta del Po

Dopo il catastrofico maltempo del 4 giugno, l’Associazione Culturale Naturalistica Sagittaria (www.sagittariarovigo.org) ha intensificato le attività di monitoraggio e sorveglianza delle preziose colonie di nidificazione del nostro Delta. Il maltempo dei primi di giugno ha colpito pesantemente la nidificazione degli uccelli acquatici, causando l’annegamento di centinaia di pulcini e la sommersione di altrettante uova ancora non schiuse.

Fortunatamente una parte delle coppie di specie preziose e rare hanno rideposto le uova sulle lingue sabbiose degli scanni della Bottonera, il settore meridionale della Sacca di Scardovari. Le centinaia di coppie del raro Gabbiano roseo, localizzato in pochissimi siti italiani, se ne sono andate, ma una certa quantità di Beccapesci, grande e elegante sterna ittiofaga e pelagica, si è nuovamente insediata. Sagittaria censisce questa colonia almeno una volta alla settimana, e ha attivato una rete di operatori a controllo dell’area; è caldamente sconsigliato, difatti, accedere a questi scanni: la presenza umana, difatti, potrebbe far abbandonare nuovamente la nidificazione.

Altra importante notizia sulla conservazione del nostro ambiente è il ritrovamento di una decina di coppie dell’ormai raro Fratino, star delle spiagge italiane, all’interno delle valli da pesca e da caccia di Porto Viro; in pratica metà della popolazione polesana ha scelto barene e isole all’interno dei bacini privati, ove sono garantite tranquillità e livelli idrici stabili.
Sempre di questo periodo la notizia della segnalazione di specie accidentali, che impreziosiscono il nostro straordinario territorio: un raro Airone schistaceo a Boccasette, specie mediorientale; un gruppo di storni rosei a Scanarello, erratici dalla Russia; una gazza albina sempre a Boccasette (F. Barbieri, V. Bellettato); casarche – anatidi accidentali - lungo la sacca di Scardovari. Molti gli ornitologi e i birdwatcher che da tutta l’alta Italia convergono qui nel week end per osservare e fotografare – oltre alla lavanda...! – anche la nostra preziosa fauna.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl