you reporter

COMUNE DI ROVIGO

Velobox, dissuasori e semafori intelligenti contro l'alta velocità in città

La richiesta del consigliere comunale Antonio Rossini per viale Oroboni, viale della Pace e viale Tre Martiri

Velobox, dissuasori e semafori intelligenti contro l'alta velocità in città

"Visto che il cittadino, non sempre riceve risposte esaustive e tempestive, nel corso degli anni con più interpellanze ho segnalato le problematiche relative alla pericolosità della circolazione stradale in viale Oroboni, viale Tre Martiri, via della Pace, in pratica sulle direttrici che attraversano la città.  Inoltre, con diverse lettere i cittadini riferivano alla precedente amministrazione di sentirsi in pericolo a causa dell’alta velocità, con la quale i mezzi transitano ricordando di aver a suo tempo presentato anche delle petizioni, firmate da numerosi residenti delle sopracitate Vie, per ottenere misure tendenti a far rispettare ai conducenti i limiti di velocità esistenti, la situazione si è aggravata con i recenti incidenti stradali occorsi nelle strade in argomento", comincia così l'interpellanza del consigliere Antonio Rossini indirizzata al sindaco di Rovigo.

"A tutt'oggi, malgrado la problematica sia stata in passato sollevata e riportata all'attenzione dell'amministrazione comunale, nulla risulta essere stato efficacemente realizzato, in quanto non sono stati effettuati interventi degni di nota, volti a garantire la sicurezza stradale nei suddetti tratti di strada. Infatti alcuni cittadini, con abitazioni/attività commerciali che insistono in quei tratti di strada, rappresentano che la situazione è peggiorata, prova ne è i recenti  incidenti stradali, inoltre La pericolosità della viabilità nelle strade in argomento è anche incrementata dalla presenza di alcune insidiose buche.
 Alla luce di quanto sopra esposto, chiedo al sindaco: se si intenda installare dove è possibile le telecamere a segnalazione continua affinché la brutta abitudine di affrontare il tratto ad alta velocità venga sanzionata una volta per tutte; inoltre, a tutela dell'incolumità dei bambini, anziani, donne, dei ciclisti, effettuare ogni intervento/opera/installazione/isole spartitraffico/ riduzione della carreggiate per rallentare i veicoli/passaggi pedonali rialzati come dissuasori  della velocità/ velobox o quant'altro utile a risolvere definitivamente il problema dell'alta velocità; provvedere ad installare, dove è consentito, i semafori intelligenti che, non appena rilevano in arrivo un veicolo con una velocità di transito superiore alla norma, fa scattare la luce rossa di stop facendo opera di prevenzione e garantendo con efficacia la sicurezza stradale; voler provvedere alla revisione del piano di traffico, individuando le soluzioni più idonee a limitare la velocità di transito; se si intenda coordinare e mettere in atto, con le varie istituzioni corresponsabili della sicurezza stradale, le azioni idonee a risolvere la problematica mediante provvedimenti concreti che limitino la possibilità di percorrere ad alta velocità le Vie di cui trattasi, attesi i pericoli causati dall'intenso traffico, anche di mezzi pesanti che circolano in strade che sono circondate da numerose abitazioni, da una Chiesa, edicole, scuole elementari, Ufficio Postale, Farmacie, pizzerie, attività commerciali, ecc".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl