you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Adesso basta, Zaia con le sue dirette fa propaganda. Mi rivolgerò alle autorità competenti"

L'attacco del consigliere Graziano Azzalin

Azzalin: "Serve più senso civico al Veneto del futuro"

Il consigliere regionale del Pd Graziano Azzalin

“L’astinenza da dirette Facebook è durata davvero poco, Zaia ha ripreso imperterrito con la macchina propagandistica mascherata da lotta al coronavirus. Se a luglio ci sono stati appena 28 casi, un’inezia, tutte parole sue, perché continuare con questo bombardamento mediatico? È evidente che andrà avanti così fino alle elezioni, in barba alla par condicio”. A dirlo è Graziano Azzalin, consigliere regionale del Partito Democratico, commentando l’ennesima ordinanza del governatore con le nuove sanzioni per i soggetti negativi che escono dall’isolamento fiduciario.

“Tutto questo in una continua altalena di prese di posizioni e di cambi di direzione che generano insicurezza nei cittadini. Dal momento in cui verranno convocati i comizi elettorali questo gioco non potrà proseguire oltre: in tal caso non esiterò a far intervenire le autorità competenti per l’informazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • raffaello13

    07 Luglio 2020 - 10:10

    Malgrado i rosiconi, la Popolazione ha Interesse e Diritto ad essere informata sull'andamento della Pandemia nella Nostra Regione. Altri argomenti politici NO, ma l'Informazione sulla Salute Pubblica non può essere nascosta. Qua non siamo in un Regime Bolscevico.

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl