you reporter

GAIBA

Il paese ringrazia i suoi eroi del lockdown

“Vi lodavano e ora vi hanno dimenticato? Quello che avete fatto resterà per sempre”

Il paese ringrazia i suoi eroi del lockdown

Festa d’Estate 2020. Momenti di gioia, commozione e riconoscimento, si sono alternati durante la serata organizzata dall’associazione volontari Croce Blu di Gaiba per ringraziare tutti i volontari che hanno continuato a svolgere servizio anche durante il lockdown in piena emergenza Covid-19.

Trasporto in ambulanza convenzionato con Ulss 5, per privati, trasporto sociale, farmaci e spesa a domicilio, trasporto sangue per la Casa di cura di Santa Maria Maddalena, e tutti quelli in collaborazione col Centro Operativo Comunale del comune, distribuzione mascherine ed informative, diffusione sonora di messaggi alla popolazione.

Tutti servizi che i bravissimi volontari hanno continuato a portare avanti sempre nel pieno rispetto di tutte le prescrizioni per la lotta al contagio e alla diffusione del virus. Ad ognuno di loro l’amministrazione comunale ha voluto rilasciare una targa di riconoscimento a conferma dell'importanza del volontariato. Emozionanti le parole del presidente Marco Ottoboni ha voluto rivolgere a tutti i suoi volontari.

“Ma voi volete dirmi veramente che ci chiamavano eroi perché eravamo in prima linea contro il Covid-19 ed ora ci hanno già dimenticati? Non prendetevela, abbiamo fatto tanto al servizio del prossimo. Ricordate? Quante ne abbiamo passate. Quando arrivava una nuova telefonata non sapevamo se il servizio riguardasse un sospetto Covid-19 o no, ma ci hanno sempre trovati pronti. Diciamocelo – ha continuato il presidente - spesso abbiamo anche ricoperto il ruolo di assistenti sociali per quanti si ritrovavano soli e vedevano in noi un volto amico, l'unico con cui parlare all'interno di una giornata di isolamento in casa”.

“Siate felici per tutto quanto siamo riusciti a costruire per gestire al meglio quest'emergenza. Lo abbiamo fatto senza ricevere alcun preavviso, ma sempre e comunque uniti dalla passione che caratterizza tutti quanti noi. Un gran gioco di squadra! A noi non interessa il ‘Covid-show’ ci interessa essere parte integrante di un servizio pubblico, fondamentale per i nostri concittadini, questo siamo e questo facciamo, Covid-19 o meno noi ci saremo, sempre! Questo non vuol dire essere eroi, questo vuol dire essere Croce Blu Gaiba”.

Presenti alla serata, oltre ai volontari e al presidente dell’associazione, il sindaco Nicola Zanca, il vicesindaco Asia Trambaioli, il parroco don Massimo Guerra, don Mario Carmignola e il direttore sanitario dottor Marco Furlani.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl