you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

Dipendente positivo, colleghi in isolamento: ristorante costretto a chiudere

I titolari: "Senza dipendenti non possiamo lavorare"

102361

Foto d'archivio

Avevano riaperto, dopo anni, l'estivo in una storica piazza ma nel weekend hanno dovuto chiudere, di nuovo. E' il caso di un ristorante di Montagnana: un dipendente "marginale", come spiegano i proprietari a Il Mattino di Padova, è risultato positivo al virus costringendo all'isolamento precauzionale numerosi colleghi che lavoravano con lui. Così il ristorante, senza più dipendenti, è stato costretto a chiudere in attesa dell'esito dei tamponi, da lunedì. Ora la maggior parte degli esiti sono arrivati e sono tutti negativi. Si va quindi verso la riapertura. 

Il lavoratore positivo sarebbe in qualche modo legato alla rete di contatti dell’operatrice sanitaria dell’Hospice di Montagnana. Anche in caso di quel focolaio la struttura in questione, il reparto di cure palliative, era stato chiuso al pubblico. I tamponi a pazienti e operatori avevano dato esito negativo. 

I dettagli della vicenda sono stati confermati giovedì mattina anche dal sindaco Loredana Borghesan, in una conferenza stampa su Facebook. La Borghesan ha annunciato che tutti i collaboraratori del locale, giovedì mattina, hanno ottenuto esito negativo ai tamponi. Mancano solo due lavoratori da sottoporre al test o di cui comunque manca l'esito dell'esame.  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl