you reporter

CORONAVIRUS NEL MONDO

"La Pademia è cambiata, a trainarla sono gli Under 40"

L'allarme lanciato dell'Oms: "Non sanno di essere contagiosi e questo aumenta il rischio che lo trasmettano alle categorie più deboli"

Influenza e virus ignoto dalla Cina: allarme e prime cautele

La pandemia di Coronavirus nel mondo sarebbe entrata in una nuova fase. A questo punto sarebbe spinta da contagi nei giovani sotto i 40 anni e con un maggior rischio per le fasce più vulnerabili. A parlare di questa nuova fase è stato Takeshi Kasai, direttore dell’ufficio del Pacifico Occidentale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in una conferenza stampa.

"L’epidemia sta cambiando – ha dichiarato – e le persone di 20, 30, 40 anni stanno sempre di più pilotando la diffusione. Molti non sanno di essere infetti e ciò aumenta il rischio di contagio dei più vulnerabili". Questa valutazione sull’età dei contagiati varrebbe anche per l’Italia, come conferma l’ultimo report dell’Iss, riferito alla settimana fino all’11 agosto, che ha registrato un’età mediana dei nuovi casi intorno a 34 anni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl