you reporter

COMUNE DI ROVIGO

Maxi taglio alle tariffe della mensa, e il secondo figlio non paga

La decisione della giunta comunale, per un taglio complessivo di 80mila euro per aiutare le famiglie

96197

Grossa sforbiciata alle tariffe della Refezione scolastica esenti i fratelli. L'amministrazione comunale ha deciso di dare un importante aiuto alle famiglie, in questo periodo di emergenza sanitaria apportando una grossa riduzione alle tariffe di refezione scolastica, per un taglio complessivo di euro 80 mila. 

La Giunta ha approvato oggi, la riduzione delle tariffe del servizio di Refezione scolastica per il periodo Settembre – Dicembre 2020, per tutte le fasce ISEE, prevedendo al contempo la totale esenzione della quota del pasto dovuta per i fratelli iscritti al servizio, successivi al primo, a prescindere dalla fascia ISEE di appartenenza. Un ulteriore segnale di sostegno per  le famiglie più numerose.

Entrando nel dettaglio, per chi rientra nella fascia Isee inferiore o uguale a tremila euro, la quota pasto non è dovuta; da tremila a 5.187,50 la tariffa passa da 1,50 euro a 0,50 euro; con reddito Isee da 5.187,50 a 7.937,50, la tariffa passa da 2,80 euro a  1 euro; superiore a € 7.937,50 e fino ad € 8.625,00, passa da 3,40 euro a 1,50; superiore a 8.625 passa da 4 euro a 2.50 euro. L'iniziativa verrà illustrata nei prossimi giorni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl