you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Altri due decessi: sono 8 i pazienti deceduti che erano stati nella Casa di Cura di Porto Viro

Il drammatico bollettino dell'Ulss 5 Polesana sul contagio

Altri due decessi: sono 8 i pazienti deceduti che erano stati nella Casa di Cura di Porto Viro

"Facciamo il punto sulla situazione del coronavirus in Polesine. Con un focus sulla scuola e il caso di Porto Viro. Per quanto riguarda le positività oggi abbiamo già due nuove positività una donna del '61 del bassopolesine con sintomatologia adesso parte l'indagine epidemiologica per risalire al contagio, e una donna del 53 dell'altopolesine con sintomatologia lieve anche lei inviata dal medico di base al Sisp", comincia così la conferenza stampa del direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella che torna a parlare in diretta per fare il punto della situazione sul coronavirus nel nostro territorio. 

"Sono così oggi 636 i casi dall'inizio della pandemia in Polesine. L'andamento della curva è simile alla fine di marzo. Dal punto di vista dei casi non sono però sovrapponibili alla fine di marzo. Il dato numerico sì ma i quadri clinici sono diversi. Non vi è la stessa intensità. Noi abbiamo avuto il focolaio di Porto Viro che ha interessato pazienti anziani con patologie pregresse importanti e abbiamo riattivato l'ospedale covid di Trecenta dove sono tutti ricoverati. Di questi abbiamo ricoveri in terapia intensiva e un numero importante di decessi, oggi abbiamo altri due decessi quindi sono in tutto 8 decessi, 7 morti in ospedale a Trecenta. Abbiamo usato anche il plasma iper-immune ma la situazione era molto grave e non c'è stato modo di fermare il decorso della malattia. E' deceduto un signore del '30 residente nel Bassopolesine, già ricoverato a Porto Viro a giugno per problematiche cardiocircolatorie e poi un signore del '33 residente del Bassopolesine ricoverato in casa di cura a metà agosto. Le mie condoglianze alle famiglie. Vi assicuro che in questi giorni stiamo facendo il possibile per curare questi anziani di Porto Viro". 

"I ricoverati sono 18 in area covid, 17 in area medica e 1 in terapia intensiva. 16 provengono dalla casa di cura di Porto Viro - continua Compostella - Gli accessi nell'area medica sono bloccati a Porto Viro, noi siamo intervenuti perché il trattamento dei pazienti covid positivi richiede l'isolamento e i pazienti erano molti. Noi cerchiamo di curarle in una struttura improntata proprio per garantire la massima sicurezza e li seguiamo noi perché abbiamo personale specializzato e già rodato". 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl