you reporter

CORONAVIRUS E SCUOLA

Bimbo positivo, tutti i compagni di classe sono sani!

Ieri gli esami ai bambini della scuola primaria di Arquà. Il preside: “Il sistema ha funzionato bene”

Bimbo positivo, tutti i compagni di classe sono sani!

La grande paura si è smorzata. Almeno per ora sembra scongiurato il timore di un focolaio di Covid 19 ad Arquà Polesine dopo il caso della classe scolastica finita in isolamento a seguito della positività di un bimbo di 7 anni. Ieri infatti sono stati effettuati i tamponi ai compagni di classe del bimbo e sono risultati tutti negativi. E’ l’azienda sanitaria Ulss 5 a precisare, con una nota ufficiale che “tutti i tamponi rapidi eseguiti ai compagni di classe e ai contatti del bambino frequentante la scuola primaria di Arquà Polesine, eseguiti questa mattina a Trecenta, sono risultati negativi”. Nessun nuovo contagio, quindi e grosso sospiro di sollievo in tutto il paese, che venerdì sera era finito nell’angoscia.

Il preside dell’istituto comprensivo che comprende anche la scuola primaria di Arquà, Nello Califano, ieri ha spiegato che “I protocolli della scuola e la rapidità delle azioni intraprese, impediscono il contagio degli altri alunni. Se confermata, la notizia positiva è proprio quella che tutti gli alunni e gli insegnanti entrati in contatto con il ragazzino risultato positivo al Covid-19 alla scuola primaria di Arquà Polesine, messi preventivamente in isolamento fiduciario, sono risultati tutti negativi al primo tampone e stanno tutti bene”. Un’emergenza, quella alla scuola diretta dal dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Costa di Rovigo-Fratta Polesine, gestita ottimamente da tutto il personale scolastico coinvolto. “ Siamo stati in grado di risolvere questa criticità nel giro di non più di 45 minuti - spiega lo stesso dirigente - La scuola rispetta tutte le misure di prevenzione del contagio del covid-19 e sin da marzo abbiamo lavorato su protocolli che ci hanno permesso, non appena appreso del caso di positività, di comunicarlo a tutti i genitori e agli insegnanti e all’Ulls impedendo così ulteriori contagi. A scuola le misure erano massime, distanziamento, mascherine, formazione, tutto ha funzionato perfettamente e siamo stati in grado di reagire nell’immediato a quanto accaduto il primo giorno di scuola”.

Nella tarda serata di venerdì, infatti, è emersa la positività di un bambino frequentante la seconda A della scuola primaria di Arquà Polesine, rilevata tramite l’utilizzo del tampone rapido e poi confermata dal tampone molecolare. L’intera classe e i contatti del bambino sono stati immediatamente posti in isolamento e questo è accaduto sia per la disponibilità della famiglia, sia per l’ottimo lavoro svolto dal personale scolastico.

“Insisto - continua Califano - affinché continui ad essere rispettato il patto di corresponsabilità tra scuola e famiglie, che non devono mandare a scuola i loro figli in caso di sintomi o di disturbi anche lievi. Solo in questo caso riusciamo a garantire la sicurezza e la salute di tutti”.

L’emergenza è stata gestita in maniera esemplare anche grazie al lavora della referente Covid dell’istituto, Serena Comini, che ha collaborato con il dirigente e con l’Ulss. “La cosa è stata gestita egregiamente tanto che in pochissimo tempo siamo riusciti a ricostruire i contatti dell’alunno, grazie al nostro sistema interno di tracciabilità e li abbiamo comunicati ad Ulss e genitori utilizzando bacheca, registro elettronico e messaggistica, riuscendo così ad isolare il problema e ad evitare contagi. Voglio tranquillizzare le famiglie sul fatto che la scuola è chiusa fino a martedì ma solo perché sede di seggio elettorale - conclude Califano - ma mercoledì riapre normalmente continuando a garantire la sicurezza di tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl