you reporter

VILLANOVA DEL GHEBBO

Nuovo velox sulla regionale 88: "Sarà attivato tra pochi giorni”

E’ stato sistemato vicino all’incrocio del Bornio. Limite ai 70 chilometri orari

Nuovo velox sulla regionale 88: "Sarà attivato tra pochi giorni”

Sicuramente la prossima settimana, quella che comincerà domani, anche se il giorno non è ancora certo. Appena lo sarà, verrà sicuramente comunicato. Lo spiega il sindaco di Villanova del Ghebbo Gilberto Desiati, parlando dell’installazione, conclusa, di un velox sulla strada regionale 88, all’altezza della ditta Chinaglia, non distante dall’incrocio del Bornio, teatro, spesso, di incidenti, anche gravi. In quel tratto, il limite di velocità è e resterà quello di 70 chilometri orari.

Lo scopo è quello di garantire che i veicoli, nell’affrontare un tratto di strada sul quale si sono spesso verificati sinistri, riducano la velocità e arrivino in condizioni di sicurezza, per potere affrontare nel migliore dei modi anche situazioni impreviste.

Come detto, l’installazione del velox, modello fisso, è ormai stata completata. In molti hanno notato i lavori in corso e, immediatamente, è scattato il passaparola sui social. Al momento, come detto, l’apparecchio per la rilevazione automatica della velocità non è attivo.

Perché possa essere messo in funzione, infatti, non è sufficiente che venga installato, ma servono anche tutte le operazioni di taratura e di collaudo. Dal momento, infatti, che le sue rilevazioni fanno scattare, di fatto in automatico, i verbali di contravvenzione, deve essere certo che le misurazioni siano affidabili, così che la strumentazione venga omologata. Operazioni che, appunto, impiegheranno alcuni giorni.

Il dispositivo non funzionerà, al contrario di altri, in maniera bilaterale, ma rileverà unicamente la velocità dei mezzi diretti verso Rovigo.

Non appena sarà stabilita la data dell’entrata in funzione dell’apparecchio, il sindaco e l’amministrazione comunale la comunicheranno, sia sul sito del Comune, che sui social e sui mezzi di comunicazione. L’intento dell’operazione, infatti, come spiegato sin da subito dal sindaco, non è quello di andare a fare cassa con le contravvenzioni del velox, ma, piuttosto, quello di ridurre la velocità dei mezzi in un tratto che, in effetti, ormai da tempo è riconosciuto come ad alto tasso di incidentalità.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl