you reporter

AMAZON

Il grande magazzino è partito: viaggio in anteprima all'interno

I dipendenti attualmente occupati sono 220, di cui circa l’80-85% neo-assunti residenti in un raggio di 20km dalla sede

Oggi comincia la grande avventura di Amazon nel territorio polesano. Questa mattina siamo entrati anche noi per una visita in anteprima al grande magazzino del colosso della logistica ed abbiamo avuto l’opportunità di camminare tra i piani dello stabile guidati dal General Manager che ha illustrato ai presenti il funzionamento del magazzino.

La costruzione del nuovo centro di distribuzione era iniziata nell’ottobre 2019 e, nonostante la pausa forzata per il lockdown, sono riusciti a rispettare l’obiettivo stabilito: aprire tra fine estate ed inizio autunno 2020. La scelta della location tra i comuni di Castelguglielmo e San Bellino non è casuale, ma guarda ad alcuni criteri fondamentali: la presenza di infrastrutture adatte (in particolare una buona struttura stradale e la vicinanza a snodi autostradali e centri urbani), la ricchezza di talenti nel territorio, il rapporto con le autorità locali e la distanza da supermercati per non causare ingorghi.
Il centro con i suoi 65mila m2 serve principalmente il Nord-Est ma potenzialmente può arrivare a coprire tutta l’Italia e anche l’Europa. È il più tecnologico d’Europa e il terzo in Italia ad essere robotizzato. Infatti l’azienda utilizza dei robot intelligenti che, dopo aver ricevuto gli ordini dai clienti, sa dove andare a cercare il prodotto e sposta gli scaffali all’interno del magazzino per prenderlo. Un sistema molto efficiente che permette di ridurre lo spazio necessario allo stoccaggio ed efficace perchè gestito dall’intelligenza artificiale.

I dipendenti attualmente occupati sono 220, di cui circa l’80-85% neo-assunti residenti in un raggio di 20km dalla sede e i restanti provenienti dalle altre sedi italiane per aiutare nella formazione. La prospettiva è comunque quella di arrivare a 900 lavoratori entro tre anni. Una curiosità: ogni sede ha la sigla dell’aeroporto più vicino e una mascotte che lo rappresenta. Per quello polesano è BLQ1 che identifica l’aeroporto di Bologna e il Leone alato di San Marco che ricorda il simbolo della regione.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl