you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Al via la raccolta dei consensi dei genitori, poi al via i tamponi in classe

L'appello del direttore dell'Ulss: "Ora è importantissimo rispettare le regole a scuola come fuori"

Al via la raccolta dei consensi dei genitori, poi al via i tamponi in classe

"Il contesto nazionale e anche Veneto è preoccupante. C'è una costante presenza di nuovi casi anche in Polesine anche se in numero inferiore rispetto alla media delle altre province. Confermandosi la situazione che il Polesine presenta una casistica inferiore non solo per fortuna ma è anche il frutto del lavoro sul territorio. La situazione in Polesine non presenta elementi di allarmismo così come per quanto riguarda la scuola. Va monitorato attentamente lo sviluppo ma ora come ora nessun allarmismo. Chiaramente se vogliamo fare in modo che rimanga così serve l'attenzione di tutti. Veramente è fondamentale più che mai oggi la responsabilità e il rispetto delle poche regole che sono rimaste", lo spiega il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella facendo il punto sulla situazione coronavirus in Polesine. 

"Vanno riprese le regole con la massima attenzione. Quello che stiamo vedendo in Polesine ma che riflette anche la casistica nazionale e regionale: microfocolai famigliari e scuola. Microfocolai familiari dove il contagio è chiaramente legato al contatto tra le persone quindi quando parte un componente della famiglia è abbastanza inevitabile che vengano contagiati anche gli altri componenti. Se le persone non rispettano le regole si propagano anche fuori dalla famiglia. Come ho già detto in altre situazioni abbiamo la fortuna che le attività produttive in Polesine sono pulite, abbiamo solo qualche caso isolato. I casi di positività in ambito scolastico sono stati pochi per fortuna. Una bimba dell'asilo, un bimbo delle elementari e 5 ragazzi delle superiori. Tutti sono contagi nati per lo più in ambito familiare perché contatti stretti, però hanno anche frequentato la scuola, alcuni di questi. Questo ha portato all'isolamento delle classi. L'elemento rassicurante è il fatto che su più di 170 tamponi eseguiti a seguito di queste positività solo 1 è risultato positivo. Vuol dire che al di là delle positività emerse in ambito domestico, comunque il contagio non si è propagato a scuola. Ecco perché, ripeto, è fondamentale per chi va a scuola la responsabilità individuale e il rispetto delle norme. L'augurio è che la scuola possa continuare nella massima sicurezza possibile".

"Un problema invece ben presente a scuola all'Alberghiero di Adria è rappresentato dal fatto che l'isolamento del personale docente coinvolto con le classi è particolarmente numeroso che sta ponendo dei problemi di continuità per le lezioni - spiega ancora Compostella - Ecco perché è importante la tempestività del nostro intervento. Adesso cominciamo a fare i tamponi in classe. Stiamo parlando di minori per cui l'esecuzione del tampone arriva solo dopo l'ok dei genitori. Se il test rapido è positivo si fa anche il tampone molecolare, intanto però si fa partire subito l'isolamento. Sicuramente è un indubbio vantaggio funzionale anche per la scuola perché se tampone rapido negativo prosegue la didattica. La tappa successiva è quella di poter eseguire il test rapido anche ai compagni di classe sempre in loco immediatamente, serve però il consenso dei genitori quindi cominciamo già a fare una raccolta preventiva dei consensi dei genitori per l'autorizzazione ad eseguire il tampone".

"In Polesine ci sono 280 scuole. Chiaro che se chiamano 50 scuole in una mattina non possiamo andare fisicamente in tutte ma valuteremo le situazioni di priorità. In quei 1400 circa tamponi eseguiti fino a ieri a soggetti in età scolare presso i punti di accesso diretto inviati dalla scuola in quanto casi sospetti sono stati 16 e tutti negativi. Gli altri mandati dal pediatra".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl