you reporter

IL RICORDO

La polizia ricorda il suo eroe, morto per liberare un ostaggio in mano alla criminalità organizzata

Sabato mattina il ricordo dell'Ispettore Samuele Donatoni, Medaglia d'oro al Valor Civile

La polizia ricorda il suo eroe, morto per liberare un ostaggio in mano alla criminalità organizzata

In occasione del 23 Anniversario della morte dell'Ispettore della Polizia di Stato Samuele Donatoni, Medaglia d'oro al Valor Civile, sabato 17 ottobre, alle 10.15 verrà deposta una corona di alloro alla lapide in Questura. Saranno presenti i familiari, il Prefetto, il Questore, i Funzionari ed il personale della Polizia di Stato. Successivamente, alle ore 10.30, avrà luogo una S. Messa, nella Sala Convegno della Questura.

Com'è noto, il 17 ottobre 1997, in località Riofreddo (AQ, nel corso di un'operazione di polizia tesa alla cattura dei componenti di una pericolosa organizzazione criminale, responsabile del sequestro dell'industriale bresciano Giuseppe Soffiantini, l'Ispettore della Polizia di Stato Samuele Donatoni, nato a Canaro (RO) il 04.04.1965, in servizio presso il Nucleo Operativo Centrale di Sicurezza (NOCS), venne ferito mortalmente. L'azione determinata della Polizia di Stato, grazie al generoso sacrificio dell'Ispettore Donatoni, consentì poi la liberazione dell'industriale e costituì senz'altro un forte deterrente nei confronti delle organizzazioni criminali dedite a tale tipo di reato. Con Decreto del Presidente della Repubblica del 18 maggio 1998, è stata conferita alla memoria dell'Ispettore Donatoni la Medaglia d'oro al Valor Civile.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl