you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Stop alle nuove visite se non urgenti, al via la rimodulazione dei servizi

Compostella: "Cerchiamo però di smaltire tutta l'agenda senza cancellare le visite già prenotate"

Muore appena venuto alla luce, ospedale sotto choc

L'ospedale di Rovigo

"Abbiamo cominciato la rimodulazione dei servizi come sta facendo tutta la regione. Ma in questa attività di rimodulazione sono assolutamente salvaguardate le urgenze chirurgiche e internistiche. Non si toccano anche ostetricia e ginecologia e psichiatria. Abbiamo ridotto le sedute chirurgiche perché ci servono anestesisti", così il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella illustra la rimodulazione dell'attività ospedaliera in corso anche a Rovigo oltre che nel resto della regione del veneto.

"Oggi i percorsi dell'utente sono tutti in sicurezza, ma abbiamo dovuto ridurre l'attività per recuperare personale infermieristico e medico per l'attività di assistenza in area covid. Resta però inteso che daremo corso al blocco delle agende, ovvero non si prenotano nuove prestazioni se non sono urgenti o entro i 10 giorni, ma intanto stiamo dando corso alle prestazioni già prenotate".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl