you reporter

LA TRAGEDIA

"Non dimenticheremo mai il tuo sorriso. Ora gioca con gli altri angioletti piccolo mio"

L'ultimo straziante saluto della nonna di Steve Luchin, morto a soli 5 anni in un incidente stradale

Le comunità di Badia e Giacciano con Baruchella salutano per l’ultima volta il piccolo Steve Luchin. Si sono tenuti questo pomeriggio i funerali del piccolo di soli 5 anni venuto a mancare all’inizio della scorsa settimana a seguito di un grave incidente stradale, che ha causato serie lesioni anche alla mamma Barbara, tuttora ricoverata all’ospedale di Padova. I fedeli commossi delle comunità di Badia, la città d’origine, e Giacciano con Baruchella, dove la famiglia si è da poco trasferita, hanno partecipato numerosi, attenendosi comunque alle disposizioni anti-contagio.

La funzione, celebrata dal parroco don Alex con il supporto di don Stefano dell’unità pastorale di Giacciano, si è aperta con la lettura di un messaggio della nonna Luisa. “Ringrazio Dio per averti avuto in questi bellissimi cinque anni vissuti con te, che gioia sei stato per me! Hai regalato a tutte le persone che facevano parte della tua vita momenti indimenticabili che solo tu ci potevi dare. Sono certa che sei vicino alla tua mamma Barbara, perché possa tornare a casa da Gaia e Giorgia. Ti ricorderemo sempre con il tuo bellissimo sorriso e la tua vivacità contagiosa, ora giocherai con gli altri angioletti in cielo”. “La perdita di un figlio in tenera età è una perdita lancinante, umanamente inguaribile – è invece il messaggio di vicinanza alle due comunità coinvolte dalla tragedia del vescovo di Adria-Rovigo Pierantonio Pavanello, letto da don Diego – lo sgomento per questa disgrazia ci renda tutti più sensibili e attenti a prenderci cura dei bambini e dei ragazzi, che sono il futuro della nostra società”.

“È meglio tacere che parlare in situazioni così strazianti – ha detto invece il parroco nel corso dell’omelia – Steve è stato un raggio di luce, questa immagine di un bimbo solare è stata ripetuta non solo dai familiari, ma anche dalle maestre e dai suoi amici, che già lo cercano e si domandano da dove deriva questa assenza. So che già si sta pensando ad iniziative di solidarietà che possano dare memoria di questo raggio di luce con una concreta vicinanza agli altri”.

Al termine della cerimonia, la folla accorsa si è spostata all’esterno della chiesa, da dove il feretro è stato poi condotto al cimitero locale. In tanti hanno voluto dare un ultimo saluto alla piccola bara bianca ed esprimere vicinanza al papà Marzio ed ai familiari.

Alla cerimonia hanno partecipato anche i rappresentanti delle amministrazioni di Badia e Giacciano e una delegazione della scuola dell’infanzia frequentata dal piccolo Steve, mentre a mezzogiorno le scuole badiesi hanno osservato un minuto di silenzio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl