you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Il contagio cala, bravi Polesani! Ma non mollate ora o a gennaio si ricomincia da capo"

L'appello del direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella

"Il contagio cala,  bravi Polesani! Ma non mollate ora o a gennaio si ricomincia da capo"

"Lo spiraglio di speranza delle scorse settimane sta diventando certezza. Oggi abbiamo 74 nuove positività. Sono chiaramente sempre numeri importanti ma ci stiamo stabilizzando su numeri minori rispetto a qualche settimana fa", lo spiega il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella.

"Abbiamo dati incoraggianti in Polesine ma devo sottolineare una cosa: questi dati dicono che l'onda del contagio da noi non è scappata di mano e ci incoraggiano per il futuro ma ci ricordano anche chiaramente che la presenza del coronavirus è costante. Non è che se l'incidenza sta calando significa che stiamo sconfiggendo il virus. Il virus è presente e questo risultato buono per il Polesine è il frutto dell'attività del sistema sanitario regionale e locale, ma anche dell'impegno e della responsabilità dei cittadini nel rispettare le regole. Un risultato che ha alle spalle una serie di sacrifici socio-economici importanti. Ecco perché non ci possiamo rilassare. Non siamo in una situazione che ci permette di riprendere fiato. E' il momento nel quale bisogna tenere assolutamente alta l'attenzione - continua Compostella - abbiamo tutti davanti il film di questa estate che stiamo continuando a pagare anche oggi, in termini di contagi, di ricoveri e di ricadute socio-economiche. Non molliamo la presa oggi".

"Vorrei che le persone capissero il peso che questa pandemia ha messo sul sistema sanitario - spiega il dg - non abbiamo guardando a quanto si stava spendendo perché era ed è necessario andare avanti così. Sul sistema sanitario ha inciso anche in senso economico molto pesantemente. Un impatto economico ma soprattutto un impatto sul personale e sulle persone colpite. Un prezzo pagato carissimo. Non molliamo ora la presa. Manteniamo i comportamenti corretti. Ripeto, la curva è in calo ma stiamo lo stesso ancora parlando di 70 nuovi contagi. Il mio appello: continuate così con senso di responsabilità che avete dimostrato fino ad oggi, altrimenti a gennaio si ricomincia da capo".

"Tutte le grandi pandemie hanno avuto tre ondate. Non so se riusciremo ad evitare la terza ondata, che dovrebbe essere minore di questa ma peggiore della prima. Così dice l'epidemiologia sulle pandemie. Per tentare di evitarla dobbiamo mettercela tutta".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl