you reporter

BADIA POLESINE

"Così rinascerà l'ex ospedale"

Svelato il maxi progetto da quasi 5 milioni

Gli interventi per il recupero dell’ex ospedale inizieranno a febbraio. Il progetto di "restyling" del Punto sanità cittadino è stato presentato questa mattina in sala consiliare. Rodolfo Fasiol dell’Ulss 5 Polesana, supportato dal collega Matteo Pasello, ha illustrato nei dettagli il primo stralcio di lavori previsti dal progetto che decollerà già tra qualche giorno con l’inizio della demolizione dell’area in stato di abbandono lungo via Fratelli Rosselli.

Ciò permetterà di liberare spazio necessario a consentire tutti gli interventi successivi: dopo la demolizione, che dovrebbe essere ultimata per il mese di aprile, ci si concentrerà al piano terra del lato Sud, dove si andrà a realizzare la riqualificazione mirata allo sbarco nella struttura della Medicina di gruppo e dei poliambulatori. A ciò seguirà il ripasso della copertura, che nelle intenzioni si andrà ad effettuare nei mesi tra luglio e settembre, con la speranza di riuscire, contemporaneamente, ad intervenire pure sulla facciata che dà su riviera Miani. Infine, il primo stralcio dovrebbe concludersi con altri lavori al piano terra.

"Per la comunità di Badia questo è un progetto fondamentale – ha commentato il sindaco Giovanni Rossi, affiancato dall’onorevole e vicesindaco Antonietta Giacometti, dall’assessore Fabrizio Capuzzo e dal capogruppo Cristian Brenzan - Per questo complesso si era arrivati al punto in cui vari interventi di manutenzione ordinaria non erano più sufficienti. C’è da tenere conto che parte della struttura, quella frontale, è monumentale, e quindi abbisogna di un restauro vero e proprio, e di conseguenza di un progetto complesso con le relative risorse".

L’Ulss ha quindi elaborato un progetto generale da realizzarsi per stralci, che ha un valore di circa 4 milioni e mezzo, già finanziato per quasi un milione e mezzo per consentire il primo stralcio, il quale dovrebbe concludersi nell’arco di un anno o poco più.

"Dall’inizio della nostra legislatura la strategia è cambiata – ha aggiunto Rossi ringraziando il direttore generale dell’Ulss 5 Antonio Compostella e l’assessore regionale Cristiano Corazzari – si è infatti passati dal cercare di ristrutturare parzialmente ala per ala a fare un intervento globale, il che ha necessariamente portato ad una variazione progettuale. La credibilità dell’iniziativa fa la differenza, e quindi confido che anche la seconda e la terza parte del progetto saranno finanziate".

Tra le questioni "collaterali" da affrontare, ci sarà anche quella dei parcheggi "selvaggi" lungo riviera Miani, per la quale l’istanza dell’amministrazione "sarà quella di poter usufruire del parcheggio interno, che sarà riqualificato sia dal punto di vista degli asfalti che da quello della segnaletica".

Per il sindaco Rossi, l’importante intervento previsto è anche una "garanzia" contro possibili interruzioni dei servizi attualmente erogati al Punto sanità, perché "penso che nessuno investa 4 milioni e mezzo per poi togliere servizi". Infine, un ringraziamento al vicesindaco Giacometti, perché "ha fatto sì che il Centro ospiti restasse in sede, anche con i lavori in corso, e vi posso assicurare che lasciar risiedere gli ospiti mentre si stanno svolgendo degli interventi è complesso, sia dal punto di vista dei costi che della sicurezza".

"Per la nostra comunità e per l’intero territorio questo è un intervento importantissimo che aspettavamo da tempo – ha quindi sottolineato Idana Casarotto, capogruppo di Adesso Badia - rassicura sentire che il primo stralcio verrà realizzato in tempi abbastanza brevi. La situazione cominciava a diventare ‘pesante’, per cui grazie a tutti coloro che stanno permettendo questo progetto".

L’importanza dell’occasione è stata rimarcata anche dalla presenza delle consigliere regionali Laura Cestari e Simona Bisaglia e dell’assessore regionale Cristiano Corazzari, che ha infine colto l’occasione per rimarcare "l’ottimo lavoro nella gestione del Covid svolto nella nostra provincia".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl