you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

"Restiamo gialli, ci sono tutti i presupposti"

L'analisi del presidente della Regione Luca Zaia nel giorno della decisione sulle fasce

Zaia: "Meglio la chiusura totale"

05/02/2021 - 13:12

Il bollettino relativo all'andamento del contagio in Veneto parla di 3.800.000 tamponi. 2.007.000 test rapidi, una incidenza, ossia una percentuale di positivi sul numero complessivo di tamponi effettuati, del 2,11%. I nuovi positivi nelle ultime 24 ore sono 668, 315.509 quelli da inizio epidemia, 27.926 le persone attualmente in isolamento. Sul fronte dei ricoveri, a venerdì 5 febbraio sono 1956 le persone positive ricoverate negli ospedali del Veneto, 210 delle quali nelle Terapie intensive. I morti in questo lasso di tempo sono 25.

Numeri molto inferiori, per fortuna, a quelli dei giorni e delle settimane precedenti, che danno conto di un andamento in netta discesa del contagio. Una ottima notizia, nel giorno del cosiddetto "cambio di zona", ossia il giorno nel quale, a seguito del monitoraggio dei vari indicatori del contagio il Governo individuare la fascia nella quale collocare le varie Regioni e, di conseguenza, quali restrizioni adottare.

Il Veneto dovrebbe restare giallo. Lo ha confermato anche il presidente Luca Zaia, nel consueto appuntamento con i Veneti in diretta. "I presupposti ci sono tutti", ha spiegato.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl