you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Operatori sanitari non vaccinati: valuteremo la sospensione senza stipendio"

La posizione dell'Ulss 5

Muore appena venuto alla luce, ospedale sotto choc

L'ospedale di Rovigo

12/02/2021 - 12:03

Esclusa, per fortuna, la presenza di un ceppo super contagioso di virus alla base del focolaio di coronavirus che ha interessato il reparto di Geriatria dell'ospedale di Rovigo, dove si sono registrati una trentina di positivi e, purtroppo, tre decessi (LEGGI ARTICOLO). Una vicenda che ha avuto una enorme eco mediatica, anche alla luce dell'alta percentuale di infermieri e di Oss che hanno rifiutato di sottoporsi al vaccino, con conseguente prospettazione di possibili sanzioni da parte dell'Ulss 5 (LEGGI ARTICOLO).

La velocità con la quale si era diffuso il contagio aveva fatto temere la presenza, in reparto di un ceppo o di una variante di virus particolarmente contagiosa, per quanto, per fortuna, non particolarmente aggressiva, dal punto di vista degli esiti clinici delle persone infettate. Ora, le verifiche dell'Istituto zooprofilattico hanno escluso questa possibilità. Il virus è di una tipologia da tempo presente in Regione.

Al momento, dopo i tre decessi, i restanti 27 pazienti positivi non presentano sintomatologia legata al coronavirus. A seguito degli approfondimenti dell'Ulss 5, si sarebbe anche consolidata una ipotesi per quanto concerne la nascita del focolaio. Appare verosimile, infatti, che tutto sia dovuto a un paziente ricoverato quando era ancora nel "periodo finestra" del contagio: stava, cioè, incubando la patologia, ma era ancora nel momento in cui questa non viene rivelata al momento del tampone pre ricovero. E' invece risultata positiva pochi giorni, dopo.

Stabile anche il numero di operatori sanitari positivi al contagio: sono sempre cinque complessivamente, che avevano rifiutato il vaccino. "So che questa informazione ha alimentato la discussione - prosegue il direttore generale - soprattutto dalle rappresentanze sindacali. Io non ho mai definito queste persone no vax. Si tratta di persone che non hanno aderito volontariamente alla campagna vaccinale, pur non avendo controindicazioni valide alla luce delle proprie condizioni di salute. Mai detto neppure che queste persone siano state la causa del contagio. Ho invece sempre detto, e lo ripeto, che se queste persone si fossero vaccinate avrebbero evitato di contrarre il contagio e di divenire a propria volta veicolo di contagio".

"Si parla molto delle possibili iniziative che potrebbe prendere l'azienda - dice ancora Compostella - E' ovviamente un discorso ampiamente dibattuto, non essendo obbligatorie le vaccinazioni. E non sarò io a risolvere il dibattito. Il mio primo obbiettivo sarà quello di cercare di recuperare quante più persone possibili al vaccino, tramite una attività di dialogo, colloquio e informazioni. Questa la prima e fondamentale azione. Personalmente, poi, io ritengo che un operatore sanitario che opera in un ambiente con presenza di pazienti fragili, debba garantire la sicurezza dei pazienti e abbiano l'obbligo etico di garantire la sicurezza per gli altri. La vaccinazione può essere considerata alla stregua di un dispositivo di protezione individuale, che sino a qualche mese fa non avevamo, ma ora abbiamo. Ritengo sia un dovere per un operatore sanitario vaccinarsi".

"Detto questo - prosegue Compostella - la vaccinazione resta su base volontaria. Quindi, ci si domanda quali azioni possano essere messe in atto. Abbiamo però anche una legge che prevede che nell'ambiente di lavoro debba essere garantita la sicurezza, ma come anche il lavoratore debba garantire comportamenti di sicurezza per sé e per le persone alle quali rivolge le proprie azioni. Quindi, se una persona si rifiuta di aderire alla campagna di vaccinazione. Quindi, è possibile verificare se queste persona possano o meno adempiere al proprio lavoro o vadano spostate altrove. Ammesso che questo spostamento sia possibile. Valutare, insomma, una possibile inidoneità temporale a svolgere il proprio lavoro. E, se non si riescono a trovare altre mansioni, si può arrivare alla sospensione dell'operatore, temporanea, senza stipendio".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl