you reporter

INCENDIO A RAMEDELLO

Dopo il rogo, allarme inquinamento: "Chiudete tutto, non raccogliere frutta o verdura"

L'ordinanza del sindaco di Villanova del Ghebbo Gilberto Desiati

11/03/2021 - 00:36

Ancora non si sa se il terrificante incendio divampato nel pomeriggio di mercoledì 10 marzo a Ramedello di Fratta Polesine, che ha devastato una fabbrica e una abitazione (LEGGI ARTICOLO), abbia o meno liberato nell'aria sostanze inquinanti. Di certo, l'odore che si avvertiva, in determinati momenti, di plastica bruciata, non faceva presagire nulla di buono, ma non è di certo a queste evidenze che si deve attenere per avere informazioni certe. In ogni caso, adottando il principio di cautela, in attesa di informazioni ufficiali, il sindaco di Villanova del Ghebbo Gilberto Desiati ha emanato una ordinanza a tutela della salute pubblica.

L'ordinanza impone "Ai Cittadini residenti in Villanova del Ghebbo di mantenere la chiusura delle aperture (porte e finestre) delle abitazioni e delle attività commerciali, industriali e di servizi, al fine di prevenire un possibile passaggio di inquinanti, compresi gli impianti di areazione forzata (condizionatori ed impianti di aria condizionata) fino a cessato allarme e comunque per un tempo minimo di 48 ore; E’ fatto divieto – in attesa di acquisire le rilevazioni dagli Enti competenti – la raccolta ed il consumo di frutta e verdura".

Allarme, per fortuna, dichiarato cessato nella mattinata di giovedì 11 marzo (LEGGI ARTICOLO).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl