you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Tutti gli indicatori del contagio in crescita. Tre nuove vittime, 1800 vaccinati

Prosegue la corsa contro l'esplosione della pandemia

Dalla lotta per le mascherine al faccia a faccia col virus, in trincea

Patrizia Simionato, nuovo direttore generale della Ulss 5

12/03/2021 - 17:32

Il contagio cresce in tutti i suoi indicatori, in Polesine come altrove, presumibilmente diretto verso un picco che si annuncia però particolarmente vicino. Questa la morale del bollettino dell'Ulss 5 Polesana di venerdì 12 marzo.

90 nuove positività di residenti in Polesine (sono in totale 11527 i residenti in Polesine con positività al COVID-19 riscontrati da inizio epidemia). 3 delle 90 positività sono emerse dai test antigenici. 30 persone, delle 90 risultate positive, erano già in isolamento domiciliare. La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari all’ 5,03%. L’incidenza degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 4,48%.

Continua quindi a crescere il numero della percentuale di persone positive sul totale dei tamponi eseguiti.

Decessi. "Dobbiamo, purtroppo, segnalare il decesso di tre persone residenti in provincia di Rovigo con positività al Covid-19 (442 deceduti con COVID-19 residenti in Polesine da inizio epidemia)", spiega la nota stampa dell'Ulss 5. "Alle famiglie vanno le mie condoglianze e quelle dell’Azienda" dice il Direttore Generale, dr.ssa Patrizia Simionato.

Ricoveri. Nonostante i decessi, continuano a salire. "Attualmente - spiega l'Ulss 5 - risultano 78 pazienti ricoverati nelle nostre Strutture per Covid-19, in particolare:

·          64 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta

·          7 pazienti in Terapia Intensiva Covid a Trecenta

·          7 pazienti in Malattie Infettive a Rovigo

Strutture residenziali extraospedaliere.

Risulta positivo:

·          1 ospite del Centro Servizi “La Residence” di Ficarolo

Nelle restanti Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori.

Risulta, quindi, 1 ospite positivo su un totale di 2296 (0,04%) e 0 operatori positivi su un totale di 2374.

Tamponi. I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 198.405. I test rapidi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 275.184.

Guarigioni. 30 nuove guarigioni fanno salire a 9751 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 1334 le persone attualmente positive in provincia.

Ad oggi sono 1481 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Vaccinazioni. Nella giornata di oggi sono state programmate 1810 vaccinazioni per le varie categorie, tra le quali popolazione over-80 e personale della scuola. Proseguono le vaccinazioni a domicilio per le persone maggiormente anziane (anni 1913-1921) con gli operatori dei due Distretti impegnati nel territorio della provincia.  Grazie ad una preziosa collaborazione tra l’Azienda Sanitaria e i Sindaci, prosegue la vaccinazione degli anziani (1922 -1941) anche con la consegna a domicilio degli inviti a cura delle associazioni di volontariato e della Protezione Civile. Entro la prima settimana del mese di aprile potrà, cosi, essere garantita la vaccinazione a tutti gli ultra ottantenni del Polesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl