you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Boom di vaccini, nascono due nuovi centri a Rosolina e Occhiobello

I numeri del bollettino provinciale

Dalla lotta per le mascherine al faccia a faccia col virus, in trincea

Patrizia Simionato, nuovo direttore generale della Ulss 5

27/03/2021 - 11:13

I numeri del bollettino sull'andamento del coronavirus in Polesine parlano di un contagio ancora in aumento, soprattutto dal punto di vista dell'incidenza, ossia della percentuale di positivi sul totale dei tamponi effettuati. Siamo, al momento, al 5,38%. Parallelamente a questo dato, però, cresce anche il numero di vaccini eseguiti in un arco di tempo di 24 ore: nella giornata di venerdì 26 marzo sono stati ben 1668. Lo ha spiegato la direttrice generale dell'Ulss 5 Patrizia Simionato.

Si farà, però, ancora meglio, assicura l'Ulss 5, in particolare con la istituzione di due nuovi centri vaccinali: siamo, davvero, ai dettagli finali, organizzativi, che vengono in queste ore messi a punto con i sindaci. Sorgeranno a Occhiobello e a Rosolina. In questo modo, quindi, salirà complessivamente a nove il numero di centri vaccinali in Polesine: Porto Tolle, Porto Viro, Adria, Rovigo, Lendinara, Trecenta, Castelmassa e, appunto, Rosolina e Occhiobello.

Perché tutto vada nella maniera migliore, Ulss 5 sta di pari passo potenziando ulteriormente la propria squadra, con personale e volontari. Per quanto concerne l'andamento della campagna vaccinale, Al momento su 21.887 ottantenni, il 50% è stato vaccinato, ossia 10.843. 71 su 129 gli ultracentenari vaccinati. Le previsioni dicono che, per la prima settimana di aprile, gli ultraottantenni saranno tutti vaccinati. Da quella data, poi, si passerà alla vaccinazione degli ultrasettantenni.

Questa fase, per quanto concerne la vaccinazione di massa, vedrà la convocazione delle persone direttamente da parte di un software, impiegato a livello regionale, per garantire massima razionalità e ordine.

Una parola, da parte della dg, anche per le segnalate difficoltà in alcuni centri vaccinali, in termini di tempi di attesa, code e, in alcuni casi, rischi di assembramenti. "Non nego che qualche problema ci sia stato - spiega la direttrice Simionato - ce ne scusiamo e stiamo lavorando per risolverlo". A determinate difficoltà si aggiunge anche il fatto che, spesso, le persone tendono a presentarsi con un certo anticipo al centro vaccinale, laddove sarebbe importante arrivare all'ora esatta. "In ogni caso - chiude Simionato - ci prendiamo la responsabilità dei problemi segnalati e stiamo lavorando per eliminarli e per individuare percorsi più razionali".

"In questo momento - prosegue -  è richiesto un sacrificio a tutti, anche a quanti si presentano ai centri vaccinali, per raggiungere questo ambizioso obiettivo, ossia la vaccinazione di massa che consenta di tornare alla normalità. Ribadiamo come sia necessario presentarsi ai centri vaccinali unicamente se convocati. Al momento stiamo valutando numerose possibilità di vaccinazione, una volta conclusi i vaccini agli ultraottantenni, ma al momento sono assolutamente escluse le auto candidature".

A oggi sono 77 i nuovi positivi, 88 i ricoveri, 62 in area medica covid a Trecenta, 2 in area medica Covid ad Adria, 16 in Terapia intensiva a Trecenta e 9 a Malattie infettive a Rovigo.  Questi i numeri principali per quanto concerne l'andamento del contagio in Polesine. Il dato maggiormente importante, appunto, è quello dell'incidenza, cresciuta. I nuovi guariti sono 60. Per fortuna, nelle ultime 24 ore non si sono registrati decessi di alcuni tipo.

Sempre sulla questione vaccini, la direzione generale dell'Ulss 5 ha anche fornito un importante chiarimento, per quanto concerne le cosiddette "liste di riserva", la cui formazione è stata caldeggiata a livello nazionale, per scongiurare sprechi di dosi vaccinali legati alle mancate presentazioni dei convocati. Le liste esistono, ma, spiega Simionato, non sono aperte alle autocandidature, ma sono predisposte dall'Ulss 5, in base alla propria conoscenza della popolazione polesana e delle sue caratteristiche. In parole povere, non esiste una maniera per "farsi infilare" nelle liste.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl