you reporter

COVID-19

Caos vaccini, l'immunologa Viola: "Mio padre convocato, ma nessuna dose disponibile"

La nota immunologa di Padova, Antonella Viola affida a Facebook il suo sfogo. "Mai avvisato, e centro vaccinale chiuso per le festività, come è possibile?"

Caos vaccini,  l'immunologa Viola: "Mio padre convocato, ma nessuna dose disponibile"

L'immunologa Antonella Viola

Affida a Facebook il suo sfogo sull'organizzazione della Ulss di Padova. Antonella Viola, la nota immunologa veneta, testimonia il caos vaccini che si sta vivendo a Padova.

"Finalmente, la scorsa settimana è arrivata la convocazione alla vaccinazione per mio padre (86 anni!) - racconta l'immunologa - Si dovrebbe recare oggi (ieri sabato 3 aprile) alle 14:00 al punto stabilito ma da alcuni giorni si legge sui giornali che a Padova le vaccinazioni sono sospese perché i vaccini sono finiti".

La scienziata si chiede: "Come è possibile che vengano fatte le convocazioni e dopo 3 giorni si scopra che non ci sono più dosi? Mi pare impossibile. Ma ancora più incredibile è il fatto che le persone non sono state avvisate: da ieri mattina mio padre prova a chiamare il numero di telefono riportato sulla lettera che ha ricevuto ma nessuno risponde".

La cosa che indigna di più Antonella Viola: "Oggi una voce registrata dice che il centro è chiuso per festività. Festività? Ma come? Convocate gli anziani e senza avvisarli chiudete per festività? Durante una pandemia? Il dubbio sorge spontaneo: sono finite le dosi (e quindi non siete stati in grado di programmare) o si sta chiudendo per Pasqua senza alcuna considerazione per chi era stato convocato? Quanti anziani si presenteranno oggi ignari? E chi li ricontatterà martedì? Attendiamo scuse e risposte".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • Patty

    05 Aprile 2021 - 08:08

    Mi si perdoni, gentile dottoressa...... non bastano le scuse e le risposte. Nel primo anno di pandemia tutto è stato governato perché la non conoscenza ha portato all’umiltà e all’abnegazione; adesso si è presupponenti, saccenti e onnipotenti. E siamo al disastro organizzativo e politico in genere. E questo ci sta portando alla rovina. Mi spiace tantissimo per tutte le persone anziane per le quali c’è poco rispetto che noi stiamo insegnando con il “nostro” comportamento ai giovani. Poi non ci lamentiamo!

    Rispondi

  • Angelo neroblu

    05 Aprile 2021 - 10:10

    La macchina da guerra del Veneto ha bisogno di rifiutare. Sicuramente il buon Zaia sta preparando una giusta risposta.... Forse è colpa del governo! Oppure dell'opposizione (inesistente) in Regione. Attendiamo con ansia la prossima Conferenza stampa di Zaia/Vaia

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: TESORI un viaggio tra terra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl