you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

Emergenza in arretramento, via al maxi piano di assunzioni e investimenti

La battaglia non è ancora vinta, ma è già il momento di pianificare il futuro della sanità in Polesine

“Accelerate sulla vaccinazione”

Patrizia Simionato, nuovo direttore generale della Ulss 5

06/05/2021 - 11:28

180 persone tra personale ulss, volontari, associazioni, in campo ogni giorni, su nove punti vaccinali attivi in provincia. La campagna vaccinale prosegue, quindi, alla grande. "Invitiamo le persone a prenotarsi - ha spiegato il direttore generale dell'Ulss 5 Patrizia Simionato - ricordando che, per prenotarsi, è ora necessario, oltre al codice fiscale, essere in possesso anche delle ultime sei cifre della tessera sanitaria. Ricordando che stiamo contattando anche le persone via sms".

2446 vaccinazioni nella sola giornata di mercoledì, mentre martedì era stata superata quota 2600. "Sul fronte dell'andamento dell'epidemia - spiega Simionato, vediamo dati in discesa - Si va quindi verso il ritorno alla normalità per quanto riguarda l'attività ordinaria degli ospedali. Dal 2021 al 2023 abbiamo poi un importante piano degli investimenti per le nostre varie sedi". Già nel mese di giugno si dovrebbe potere toccare con mano l'avvio di questa importante attività.

Massimo impegno anche sul fronte delle assunzioni. "Abbiamo realtà con carenza di professionisti, come Anestesia e Rianimazione - spiega Simionato - e ci stiamo mobilitando non solo per garantire il turnover, ma anche per acquisire risorse in più. Lo stesso per quanto riguarda il personale amministrativo". Il 19 maggio, per esempio, verrà espletato l'arrivo per assistente amministrativo, in modo da potenziare non solo la struttura centrale, ma anche i punti salute sparsi per il territorio.

Sul fronte dell'andamento della campagna vaccinale in Polesine, a oggi il 95,4% degli over 80 e il 78% della fascia tra i 70 e i 79 anni è stata vaccinata, mentre il 36,4% della fascia 60 - 69 anni, dato che balza tuttavia al 73% se si tiene conto delle prenotazioni fatte entro il 19 maggio. Dall'inizio della campagna vaccinale sono state somministrate 106.139 dosi, con un 15% della popolazione che ha completato il ciclo di immunizzazione. Sono numeri estremamente elevati, che si accompagnano anche a una elevata percentuale di adesione alla campagna. Tenendo presente che l'appello dell'Ulss 5 rimane quello di continuare ad aderire al massimo alla campagna, senza esitazioni e senza timori.

A oggi, infatti, a uno stadio effettivamente avanzato della campagna vaccinale, in Polesine, a fronte, appunto, di un numero davvero enorme di dosi somministrate, non si sono registrate reazioni avversi gravi o comunque significative. Una risposta importante, a fronte di quelli che erano i timori di qualche settimana fa.

"L'appello - ha spiegato Paolo De Pieri, direttore sanitario facente funzione dell'Ulss 5, che a breve passerà, per propria scelta, alla gestione dell'area disabilità, sulla quale concentrare i propri sforzi - è quello di non mollare proprio ora, per non compromettere il grande lavoro sin qui fatto, ma ad aderire alla campagna vaccinale in massa e di continuare a rispettare le disposizioni in essere".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl