you reporter

CORONAVIRUS IN POLESINE

I nuovi positivi salgono a 11. Tutti erano già in isolamento. E un nuovo ricovero

Al lavoro la commissione per valutare la situazione degli operatori sanitari che, allo stato, non si sono vaccinati

Coronavirus, sesto contagiato a Cavarzere

20/07/2021 - 12:32

Ci sono in tutto 11 nuove positività nelle ultime 24 ore in Polesine (il giorno precedente erano appena 2), Un numero più elevato rispetto a quello dei giorni precedenti, per quanto ci sia da precisare come, in realtà, tutte le persone risultate positive fossero già state poste in isolamento domiciliare, a testimonianza della ottima attività di tracciamento che, sin dall'inizio dell'epidemia, costituisce una delle eccellenze della Ulss 5 Polesana. Contestualmente, si assiste anche a un nuovo ricovero in area medica a Trecenta, che porta il numero complessivo dei ricoverati a tre. Due di questi sono non vaccinati, uno invece aveva completato il ciclo vaccinale.

La campagna vaccinale prosegue con intensità: nella giornata di lunedì 19 luglio sono state in tutto 2.106 le dosi di vaccino somministrate, mentre, per quanto concerne, invece, la percentuale di persone vaccinate per fasce d'età, attualmente la situazione è la seguente: fascia 70 - 79 anni 90,2%; fascia 60 - 69 85%; fascia 50 - 59 anni 73,1%; fascia 40 - 49 anni 62%; fascia 30 - 39 anni 38,8%; fascia 20 - 29 anni 39,7%;  fascia 12 - 19 anni 19,3%.

Sono quindi stati forniti, dall'Ulss 5 Polesana, chiarimenti sull'ordinanza firmata dal presidente Luca Zaia per quanto concerne i controlli per quanti rientrano dall'estero (LEGGI ARTICOLO) e in generale per chi rientra da viagg e ferie. Gli operatori sanitari, i particolare assentatisi per almeno tre giorni, dovranno eseguire il tampone prima del rientro in servizio. A questo scopo verranno confermati i tre punti tamponi che sono stati istituiti in Polesine, nei tre ospedali di Rovigo, Adria e Trecenta

Sono in corso anche i controlli sui 70 operatori sanitari che al momento non sono vaccinati nella Ulss 5. Una commissione sta valutando i casi aperti, per capire se vi siano giustificazioni per il mancato vaccino, altrimenti si darà corso alla legge, che prevede la sospensione. La commissione, in particolare, di istituzione regionale, esaminerà unicamente la sussistenza di condizioni, cliniche, fisiologiche che potrebbero, in effetti, indurre a considerazioni di prudenza che possano prevalere sulla necessità del vaccino. Da segnalare, comunque, come siano in corso, costantemente, dialoghi con le persone, che, al momento, si stanno vaccinando.

A oggi in Polesine sono state inoculate 251.398 dosi, 139,975 prime dosi, 107.483 seconde dosi, 3940 monodosi. Almeno il 61,2% dei Polesani ha ricevuto una dose, il 48,9% ha completato il ciclo vaccinale, le stime all'8 settembre parlano di una percentuale del 68,5%.

Si stanno valutando anche campagne informative dedicate ai giovani, la fascia d'età che al momento sta rispondendo in maniera meno reattiva alla disponibilità di nuovi posti per la prenotazione. Dei 22mila slot aperti in Polesine, al momento, ne sono stati occupati poco più di 4mila, un trend molto meno celere rispetto a quanto si era visto in occasione delle fasce d'età chiamate in precedenza al vaccino.

Al momento, anche allargando al di là del dato meramente polesano, la situazione sanitaria vede la campagna vaccinale in grado di reggere anche l'"urto" della variante Delta, nel senso che sia emergendo come le persone che abbiano completato il ciclo vaccinale siano difese anche da questa "nuova versione" del virus, scongiurando esiti gravi. Allo stato, comunque le migliori armi per difendersi dalla pandemia e scongiurare nuove chiusure appaiono il mantenimento delle misure di sicurezza e l'adesione alla campagna vaccinale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune
speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl