you reporter

PORTO VIRO

Orrore a Volta Grimana, mici lanciati dall'auto in corsa

La denuncia di Gabriella Gibin, presidente della commissione provinciale per la Tutela dei diritti degli animali

Orrore a Volta Grimana, mici lanciati dall'auto in corsa

Uno dei due mici lanciati dall'auto in corsa

27/09/2021 - 23:05

"Due gattini sono stati lanciati da un'auto in corsa". A denunciarlo, Gabriella Gibin, presidente della commissione provinciale per la Tutela dei diritti degli animali, nella serata di lunedì 27 settembre.

"Mi segnalano - scrive Gibin - in questo momento, l'ennesimo caso di maltrattamento ai danni di due poveri gattini in località Volta Grimana nel Comune di Porto Viro. Un signore ha assistito, poco fa, ad una scena raccapricciante. Due micetti sono stati lanciati dal finestrino di una automobile in corsa, davanti agli occhi sgomenti di questo signore. davanti agli occhi sgomenti di questo signore. Non è riuscito a prendere il numero di targa perché ha cercato immediatamente di recuperare i gattini terrorizzati che sono purtroppo scappati".

I gattini, per fortuna, paiono essere sopravvissuti senza gravi danni. "Chiedo - prosegue Gibin - a qualche volontario di recarsi sul posto con delle gabbie-trappola per cercare di recuperarli e vedere se necessitano di cure. Chi è della zona può aiutare nelle ricerche creando dei punti cibo e tenendo monitorata la situazione più volte al giorno. Se i mici cominciano a farsi vedere perché trovano regolarmente da mangiare, allora poi si potrà provare a catturarli con gabbia-trappola. Non capisco perché si debba arrivare a compiere questi atti incivili e barbari".

"Rivolgetevi ai Volontari, alle Associazioni, chiedete aiuto senza arrivare a macchiarvi di questi reati. Vi ricordo che il nostro Codice Penale prevede che chiunque abbandona e maltratta un solo animale è punibile con l'arresto. Appare evidente come la violenza sugli animali sia un chiaro segnale di atteggiamento antisociale e deviante che non deve essere ignorato. È necessario adottare tutte le misure legalmente possibili per condannare questi atti. Solo attraverso il riconoscimento sociale dei diritti degli animali si può superare l’indifferenza verso tutte le forme di violenza poste in essere a danno dei soggetti deboli".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Rommel

    28 Settembre 2021 - 22:10

    Si chiama commissione provinciale ma di ufficiale non ha nulla, E' un'associazione animalista come tutte le altre

    Rispondi

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl