you reporter

IL CASO

Soccorre un ferito, ma era in quarantena: condannata

La casalinga di 56 anni incassa due mesi, convertiti in 4500 euro

Il giudice “promuove” tre dipendenti dell’Ater

Indagini chiuse

20/01/2022 - 09:20

Condannata a due mesi, quindi convertiti in 4500 euro, per essere uscita di corsa da casa per soccorrere un motociclista, volato nel fossato davanti all'abitazione dopo un brutto incidente. La vicenda della casalinga 56enne di Ospedaletto Euganeo, riportata dal Mattino di Padova, sta facendo discutere. Il problema sta nel fatto che la donna, in quel periodo, si trovava in quarantena. Non poteva, quindi, uscire di casa.

E' stata quindi decisa la condanna della donna, il cui stato era, ovviamente, emerso al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine e dei soccorritori. Un gesto istintivo e "di cuore", che le è però valso la condanna.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 3
  • Max61

    20 Gennaio 2022 - 11:11

    Bel insegnamento di dovere civico, questo insegna che invece di soccorrere qualcuno girarsi dalla parte opposta.

    Rispondi

  • Max61

    20 Gennaio 2022 - 11:11

    Bel insegnamento di dovere civico, questo insegna che invece di soccorrere qualcuno girarsi dalla parte opposta.

    Rispondi

Mostra più commenti

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl