you reporter

Piatti della trattoria da Giulia <br/> il top della cucina casalinga

Scelti per la Voce

Ristorante Giulia Stanghella1.jpg

Faraona alla griglia: il piatto speciale della trattoria da Giulia

La trattoria Da Giulia è sempre una garanzia per chi ama la cucina ruspante, quella degli animali da cortile, per capirci. Non è facile raggiungerla, ma seguendo le indicazioni subito dopo Stanghella e costeggiando il Gorzone, percorrendo una strada stretta ed infine scendendo dall'argine, si arriva a destinazione. Va subito detto che è una trattoria, dove primeggia la cucina casalinga.



Piatti semplici, dai gusti schietti e dalle porzioni abbondanti. Da Giulia si va per mangiare la faraona alla griglia. Il patron Sandro Sarto, dedica alla cottura del volatile molte attenzioni frutto di una lunghissima esperienza. La preparazione della carne, richiede lunghe fasi che sono legate ai riti delle celebrazioni un tempo in uso nelle corti venete, in occasione dei grandi eventi della famiglia. Il piatto della faraona alla griglia racconta al cliente di un modo diverso di mangiare e consumare il pasto. E' un po' come calarsi in un mondo che non c'è più. Possiamo dire che non si tratta di sfizi curiosi, ma di un patrimonio culinario che prevede un approccio alla carne forse ormai perso. “Per me – dice Sandro – è diventata una specie di mission”.



Il menu proposto Da Giulia è classico: antipasto, primo e secondo. Gli antipasti puntano su un concentrato di golosità e nutrimento. I salumi sono prodotti da artigiani di provata fiducia, accompagnati con una polentina al cucchiaio. I primi, con la pasta fatta in casa, esaltano i campioni della cucina regionale come le lasagne con i funghi o al ragù ed i bigoli all’anatra che lo chef interpreta al meglio accompagnandoli con i prodotti di stagione.



Piatto forte è la faraona con la polenta arrostita, servita con contorni di stagione: patate, verdura cotta o radicchio ed insalata. A servirla è direttamente il cameriere con un forchettone e sopra il corpo ben cotto del volatile viene messa un fetta di polenta abbrustolita. Qualità della carne e cottura ottimi. Il vino sfuso è dei produttori locali, scelti opportunamente da Sandro Sarto.



Trattandosi di una trattoria dalla cucina casalinga, il rapporto qualità-prezzo è ottimo: per un pranzo, vini esclusi, si arriva a spendere tra i 25 ed i 27 euro. Utile la prenotazione, soprattutto il sabato e la domenica, telefono 0425/95146.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl