you reporter

La cuoca, vera regina della trattoria qui si mangia come Arcadia comanda

Il ristorante

103573
PORTO TOLLE - E’ stata una serata di celebrazione della donna nel ruolo della cuoca in trattoria quella che si è tenuta la scorsa settimana nel pieno delta del Po testimoniato dalla cucina della signora Arcadia che dà il nome all’omonimo ristorante a Santa Giulia di Porto Tolle.

E’ stata questa la seconda tappa, dopo quella tenutasi presso la trattoria “alle rose” di Bellombra di Adria, di un percorso volto a celebrare l’importanza che storicamente ed ancora attualmente ricoprono le donne cuoche nella ristorazione della cucina tradizionale. Si è trattato di un gesto di restituzione a queste cuoche, non necessariamente le migliori, di una riconoscimento per la passione, la conoscenza del territorio, la voglia di condividere.

La signora Romana ad Adria e la signora Arcadia a Porto Tolle sono le due testimonial che sono state coloritamente raccontate nel libro “Cuoche” appena pubblicato da Slow Food dalla penna di Lucio Carraro. Si è trattata di una serata spettacolo perché l’autore, presentato dall’esperto Gino Bortotetto del comitato regionale di Slow Food, ha letto stralci della raccolta di 17 storie di donne venete in cucina.

Storie di donne che hanno coraggiosamente lavorato nelle cucine utilizzando quanto era nelle limitate disponibilità del momento per preparare i piatti del dopoguerra. E in questa occasione i brani hanno raccontato la storia di Arcadia, mamma di Pamela, della sua infanzia, della sua emigrazione in Piemonte per poi tornare sul Delta a gestire una bottega che poi diventerà osteria e che evolverà poi nell’attuale Osteria Arcadia.

Un locale che tante soddisfazioni offre ai numerosi frequentatori che raggiungono, anche da molto distante, le ultime propaggini di Polesine che si protende verso il mare. Una cena particolare fatta di fritturina mista seguita da un risotto del delta impreziosito dal pesce ghiozzo (“go”) che ha visto l’apice degustativo nel broeto con polenta: un umido fatto di piccole anguille della sacca di Scardovari. La cuoca di casa, dopo aver preparato le pietanze, ha seguito con vivo interesse e con la posa che la caratterizza, l’evolversi della serata che è stata impreziosita dalla Cantina Mixteca, un gruppo musicale dal sapore a volte country veneto, che ha proposto dei deliziosi intermezzi musicali tra un piatto ed un racconto.

L’assessore Michela Ferrarese del comune di Porto Tolle ha poi omaggiato l’autore Carraro di uno splendido volume di raccolta di suggestive foto del Delta di freschissima pubblicazione.




LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl