you reporter

Corbola

Cibus 2018, gran debutto di Oibì

Da Inghilterra e Francia un forte interesse per i prodotti con i sapori del nostro Delta

“Cibus 2018” parla anche in polesano. Oibì, azienda agroalimentare con sede a Corbola, ha debuttato nel migliore dei modi alla grandissima fiera nazionale del settore, in corso da ieri mattina a Parma.

Dopo il debutto europeo di Bruxelles, Oibì si è svelata così anche al mercato nazionale e ai buyers internazionali sempre numerosissimi a Cibus, facendo conoscere i proprio prodotti e incassando già nel primo giorno numerosi consensi dagli addetti ai lavori. Non solo: i prodotti di Oibì hanno conquistato l’attenzione anche di alcune importanti catene europee della grande distribuzione.

Il bilancio che traccia Lorenzo Vaccari, agente generale di Va-Lore, è sicuramente positivo: “Il primo giorno di ‘Cibus’ è stato molto interessante: abbiamo avuto la possibilità di conoscere subito tanti buyers nazionali e internazionali. Anche grazie a questi contatti, contiamo nel breve di inserire l’azienda nella grande distribuzione. Alcuni grandi marchi di Francia ed Inghilterra si sono già mostrati molto interessati ai nostri prodotti”, racconta Vaccari.


Dal made in Italy al made in Polesine, il passo quindi è breve. L’azienda di Corbola punta forte soprattutto su “zuppe, marinati e linea verdure, oltre alle zuppe della linea Bakaro, prodotte cioè con ricette tipiche veneziane” aggiunge sempre Vaccari.

Sulla "Voce" di martedì 8 maggio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl