you reporter

Immigrazione

“I profughi? Li mando a lavorare”

Il comune di Rovigo presenta il protocollo per impiegare i richiedenti asilo in lavori socialmente utili. Il sindaco: “Basta stare per le strade senza fare nulla. Spesso questa accoglienza è solo speculazione”.

“I profughi? Li mando a lavorare”

I profughi? Al lavoro. La giunta comunale ha infatti approvato la bozza del protocollo d’intesa per l’attuazione di attività di volontariato dei richiedenti asilo a Rovigo, che sarà siglata con la prefettura e le cooperative che gestiscono l’accoglienza. Scopo del provvedimento, coinvolgere i richiedenti asilo in un ruolo più attivo, in modo che possano conoscere meglio la realtà che li accoglie e svolgere attività per impiegare il loro tempo, oltre ad essere proficue per la comunità che li ospita.

Sono gli stessi richiedenti asilo che decideranno di aderire, iscrivendosi in associazioni di volontariato, rendendosi così disponibili a svolgere le attività che saranno proposte dalle strutture ma anche dal comune, cercando di capire le attività più indicate. “Si tratterà - ha specificato l'assessore al sociale Patrizia Borile - di attività che prevedono la cura del verde, la pulizia e l’archiviazione. Impieghi a supporto delle attività che svolgono regolarmente i dipendenti”.

Il sindaco Massimo Bergamin, dal canto suo, ci tiene a precisare di aver accettato la proposta del protocollo ma ribadisce la sua chiara e ferma posizione: “Non ho cambiato idea, la quota dei richiedenti asilo per me dovrebbe essere quota zero. Quelli che arrivano qui girano per le strade senza far nulla e la loro accoglienza spesso diventa speculazione, oltre al fatto che alcuni incominciano a svolgere attività illegali che devono essere condannate”.

Attualmente i richiedenti asilo a Rovigo sono 135. “Quelli che sono qui - conclude il sindaco Bergamin - è bene che si mettano a disposizione della comunità che li ospita. Sono stanco di vederli per la strada senza nulla da fare quindi ben venga il protocollo, un modo per impiegare il loro tempo in attività utili al territorio piuttosto che vedere gente che impiega il proprio tempo per compiere attività illecite”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl