you reporter

Porto Tolle

La caretta caretta torna a sperare

L'esemplare, poi portato al Cras di Polesella, purtroppo presenta una ferita alla testa

La caretta caretta torna a sperare

Domenica mattina alcuni pescatori sportivi hanno segnalato alla capitaneria di Porto di Chioggia la presenza di una tartaruga marina (caretta caretta) alla deriva sulla massicciata della Sacca di Scardovari.

Attivato il Coordinamento regionale tartarughe marine che fa capo all’oasi Wwf degli Alberoni (Venezia), un gruppo di volontari della sezione provinciale di Rovigo si è recato sul posto.

Il Wwf ha effettuato il recupero dell’animale e lo ha trasportato al Centro di recupero animali selvatici (Cras) di Polesella per sottporlo alle cure del dottor Luciano Tarricone e dei suoi collaboratori.

L’esemplare è una femmina piuttosto grande: misura 60 centimetri di carapace, pesa una ventina di chilogrammi, età stimata attorno ai 15 anni. 

Purtroppo non versa in buone condizioni in quanto presenta un’ampia ferita alla testa, provocata verosimilmente da un corpo contundente.

Sulla "Voce" di martedì 24 luglio l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl