you reporter

Bergantino

Addio a Romualdo Parente, pioniere dei fuochi artificiali

Per anni è stato uno dei grandi artefici degli spettacoli pirotecnici. Martedì alle 16 i funerali

Addio a Romualdo Parente, pioniere dei fuochi artificiali

E’ lutto nel comune rivierasco per la scomparsa di Romualdo Parente, titolare della ditta “A.P.E. ” che da quattro generazioni realizza spettacoli pirotecnici e da parecchio tempo è ai vertici mondiali del settore.

Romualdo, 68 anni, era nato a Torremaggiore in provincia di Foggia nel luglio del 1950, dove il nonno fondò la sua piccola azienda dedita alla fabbricazione di piccoli fuochi d’artificio utilizzati nelle feste patronali e che oggi dispone nel comune altopolesano di una rilevante struttura operativa di 35.000 metri quadrati, che lo stesso Romualdo guidava assieme a figli e nipoti.

Parente, è morto nella mattinata di domenica scorsa proprio all’interno della la sua amata azienda, a causa di un arresto cardiorespiratorio.

I funerali di Romualdo, che lascia i familiari Maria, Cinzia, Michele, Giuseppe, Sara e Giulia, sono previsti per le 16 di oggi pomeriggio quando la salma partirà, per volere della stessa famiglia, dall’azienda di via Cavo Grande a Bergantino per raggiungere la Chiesa parrocchiale di Melara da dove, al termine della cerimonia religiosa, si proseguirà poi per la sepoltura nel cimitero di Melara.

Un grave lutto, quindi, che ha colpito una delle famiglie storiche dell’imprenditoria polesana e del settore degli spettacoli pirotecnici.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl