you reporter

Rovigo

"Un Ottobre rodigino oltre le più rosee aspettative"

Da sabato al Marti franco sono stati registrati almeno 60mila visitatori in città.

"Un Ottobre rodigino oltre le più rosee aspettative"

24/10/2018 - 20:00

L’unico intoppo è stata la pioggia, che ha rovinato parzialmente la giornata di domenica. Ma contro quella nessuno avrebbe potuto farci nulla. Per il resto il bilancio della 536esima edizione dell’Ottobre rodigino è più che positivo. Tutto è filato alla perfezione: un risultato che quest’anno non era così scontato, visto il pochissimo tempo che Cofipo, il consorzio che si occupa dell’organizzazione della manifestazione, ha avuto per allestire la fiera. “Direi che è andato tutto oltre le più rosee previsioni - afferma il vicepresidente Giancarlo Zanella - a livello organizzativo siamo stati non bravi, di più, visto il tempo molto limitato che avevamo a disposizione. Voglio ringraziare i vigili urbani e l’amministrazione comunale per l’aiuto che ci hanno dato”.

In totale, stima Zanella, durante i quattro giorni di fiera il centro storico è stato invaso da almeno 60mila visitatori: “Un numero leggermente inferiore allo scorso anno - spiega - a causa della pioggia caduta domenica pomeriggio”.
Gli operatori, invece, sono stati circa 285: “Abbiamo avuto qualche defezione, che è fisiologica in eventi come questa - continua - ma il loro posto è stato subito occupato da altri”.

Quest’anno la disposizione delle bancarelle era stata leggermente modificata per rispettare le nuove norme di sicurezza, e ciò alla viglia dell’evento aveva suscitato qualche malumore tra gli esercenti. “Forse questa è stata l’unica difficoltà che abbiamo incontrato, ma neanche tanto - rivela Zanella - alla fine siamo riusciti a trovare delle soluzioni ottimali. Tutte le modifiche andate a buon fine: le bancarelle in via Ponte della roda, nonostante la grande preoccupazione degli operatori, hanno registrato un’affluenza notevole. Sono andati bene pure gli stand in piazza Merlin, anche se la zona era isolata rispetto al resto della fiera la gente è passata lo stesso. In generale il risultato è stato positivo dappertutto, poi è ovvio che ci sono alcuni settori che hanno venduto di più e altri di meno. Come al solito la parte del leone l’hanno fatta le bancarelle specializzate in alimentari”.

Bilancio positivo, dunque. E, messa in archivio questa edizione, è già tempo di guardare alla prossima: “Adesso il nostro compito è finito - dichiara il vicepresidente di Cofipo - tutto è nelle mani dell’amministrazione comunale, che forse farà un nuovo bando. Noi siamo pronti a metterci a disposizione, ma ci auguriamo che stavolta le cose vengano fatte per tempo, se si vogliono apportare delle modifiche alla manifestazione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl