you reporter

L'emergenza

In 75mila a secco da quasi 30 ore

Lunghe code alle cisterne, ed esplode la protesta.

Settantacinquemila persona completamente a secco già da quasi 30 ore. Sono questi i due numeri dell’emergenza idrica che, da martedì pomeriggio sta mettendo in ginocchio il cuore del Polesine: Rovigo, con tutte le sue frazioni, e otto comuni del circondario urbano, Costa, Villamarzana, Arquà, Bosaro, Pontecchio, Ceregnano, Villadose e San Martino.

Un’area in cui vivono, appunto, 74.500 persone circa che - salvo rare eccezioni - sono rimaste completamente a secco dalle 15.15 di martedì pomeriggio. Dalle 18 l’erogazione è ripresa per ordine del prefetto, anche se l’acqua non è potabile, e non arriva ancora ovunque anche a causa del gran numero di persone che, in un colpo solo, ha aperto i rubinetti.

E molti, insomma, sono ancora a secco. Per avere l'acqua potabile, intanto, sono arrivate le cisterne. In città, al Censer e al piazzale della questura, e nei paesi.

Qui, però, fin da prima delle 18 si sono formate lunghe code, e le forze dell’ordine hanno vigilato sulla regolarità della distribuzione e - soprattutto - sul fatto che le persone in attesa mantenessero la calma. Alla fine tutto regolare, ma la protesta si è riversata sui social network, dove è esplosa la rabbia di tanti cittadini.

L’illusione della riattivazione, attesa alle 18 secondo le comunicazioni del primo pomeriggio, è durata solo poche ore, poi - quando anche passate le 18 il flusso dai rubinetti risultava estinto - i disagi sono diventati ancora più insopportabili.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • adriano tolomio

    01 Novembre 2018 - 10:10

    Sembra quasi una maledizione biblica: restare a secco, nonostante tutta l'acqua caduta dal cielo!

    Rispondi

GLI SPECIALI

speciali: TESORI tra fiumi terra e lagune
speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl