you reporter

Pallavolo

Gs Fruvit, riscatto a metà

Discreto esordio per l'allenatrice Perilli

18/11/2018 - 15:21

Ci si attendeva la prova d'orgoglio dalle ragazze Fruvit dopo le vicissitudini di domenica scorsa e così in parte è stato. Le giallonere, fuori casa, hanno tenuto testa fino al Rubiera Volley fino al quinto set, guadagnando un punto prezioso.

La cronaca Perilli schiera in partenza: Beriotto e Ferroni sulla diagonale alzatore opposto, Coltro e Toffanin centrali, Bolognesi, sabato capitano e Marini, in banda. Partenza alla pari 2-2, 4-4 nel primo set, ma poi Fruvit ha il sopravvento, si rivede la difesa, anche la battuta 5-7, 6-10, tutto sembra andare bene, Ferroni, Marini giocano palle importanti, Beriotto smista bene, e Franzoso copre ottimamente, muro e difesa come mai visto dall'inizio di campionato.

L'attenzione su ogni giocata è al massimo, Fruvit dilaga 7-14, 9-20. Le padrone di casa hanno un break positivo a 10, tentano di impensierire le rodigine con un paio di fast, ma subito Fruvit si riprende, Marini e Toffanin giocano di fino, con pallonetti e palle spinte micidiali, la battuta Fruvit mette in crisi la ricezione emiliana, Rubiera non riesce a imbastire 12-23, Ferroni ha un turno in battuta micidiale, sul 12-24 il contrattacco di Rubiera va a rete.

Partenza di secondo set alla grande per le rodigine, poi raggiunte sul 4 pari, Ferroni in battuta si fa sentire con un paio di ace, Fruvit prende il largo, 6-12, poi sono le emiliane che ci credono di più, la reazione è veemente, Rubiera cambia palleggiatore, e migliora il proprio attacco, non solo riescono a pareggiare, ma passano in vantaggio, giocando molto dalla seconda linea prendendo alla sprovvista la difesa rodigina.

Bolognesi sbaglia un paio di attacchi, anche ferrino, Perilli la sostituisce con D'Iseppi che si fa notare a muro, Rubiera sempre in vantaggio di un paio di punti, Emiliane che hanno preso le contromisure all'attacco rodigino, che fatica a passare, ci provano un paio di volte Toffani, e bolognesi, ma Fruvit continua a subire la pipe avversaria.

D'Iseppi si fa murare un paio di volte, a poco servono la difese di una Beriotto in fortissima, dal 22-21 è Rubiera che tiene la testa a posto sbagliando meno, il venticinquesimo punto è una palla troppo lunga di Marini per Bolognesi che non passa.

Terzo set punto a punto sino a cinque poi Fruvit avanti di uno o due punti con Ferroni e Marini in pallonetto, si vedono un po di errori da entrambe le parti, poi è il muro di casa ad avere il sopravvento, Rubiera pareggia a 10 poi passa in vantaggio sfruttando un paio di errori dell'attacco rodigino. 13-10.

Grande reazione Fruvit che riagguanta la parità con una sempre pronta Bolognesi, in attacco e a muro: 13-15. Rubiera impatta e nessuno vuol cedere punto a punto sino al 18 pari, un ace delle padrone di casa e un paio di difese non precise giallonere lasciano in vantaggio rubiera, 22-20.

Marini sbaglia la battuta 23-20, poi arriva il 24 a 20 da posto quattro, ribatte Bolognesi, ace di Toffanin, 24-22, Longarini chiama il time out. Batte Toffanin sul contrattacco Coltro mura l'avversaria, poi Bolognesi pareggia con un mani fuori, 24-24.

Sulla risposta della battuta malinteso tra Beriotto, Marini e Bolognesi che non vanno sulla palla, 25-24, poi Ferroni pesta la riga sul contrattacco successivo.

Quarto set: inizio a favore delle padrone di casa che si portano in vantaggio, 6-3, ci pensa Marini a recuperare per tre volte consecutive va a segno, Rubiera batte fuori, Beriotto invece no, ace dell'8-7.

Di nuovo Bolognesi impatta a 9, e si continua punto a punto, Fruvit continua a soffrire la pipe avversaria, La battuta rodigina è buona, Bolognesi su tutte, nessuno vuol cedere, è un batti e ribatti continuo sino al 17-19 di di D'Iseppi, il colpo migliore di Rubiera va a rete, per un finale targato tutto Bolognesi con tre ace consecutivi, guadagna il tie break Coltro in primo tempo.

Il cambia campo del tie break avviene sull'8-6 buone giocate da entrambe le parti, scambi lunghi e intensi, le due formazioni mettono in campo tutto quello che hanno, Rubiera allunga a 9, Toffanin segna il settimo punto, Rubiera ribatte subito, Perilli chiama il time out.

Bolognesi spara una sette fuori, Rubiera batte lungo, 11-8, Coltro mura il centrale emiliano, 11-9, il secondo arbitro chiama fuori una palla di D'Iseppi nettamente dentro, Fruvit ancora viva con D'Iseppi 12-10, che piazza il pallonetto del 12-11, il contrattacco emiliano è fuori, parità: 12-12, Marini mura fuori, time out Fruvit, sul 14-12 è Marini che si fa murare.

Sulla "Voce" di lunedì 19 novembre l'articolo completo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl