you reporter

Il caso

Scopre che è un transessuale, dopo il sesso: "Non ti pago". E sono botte.

L'episodio a Marghera tra un 55enne di Mestre e un 26 residente in Polesine. Sul posto arriva la polizia per sedare gli animi.

Scopre che è un transessuale, dopo il sesso: "Non ti pago". E sono botte.

19/11/2018 - 10:21

Scopre che è un trans, dopo la prestazione sessuale: non lo paga, finisce a botte.

L'episodio è successo qualche sera fa a Marghera ed è stato necessario l'intervento di una volante della polizia per sedare gli animi. Secondo quanto è stato ricostruito, un 55enne di Mestre e un 26enne domiciliato a Rovigo, di origini bulgare, si stavano picchiando in strada. L'intervento degli agenti è servito per dividerli, poi si è cercato di capire quello che era successo.

Tutto era nato dopo che i due avrebbero contrattato una prestazione sessuale orale. Ma, dopo quella prestazione, il 55enne si sarebbe accorto che quella con cui aveva avuto rapporto orale non era una ragazza, come credeva, ma un transessuale. L'uomo ha deciso quindi di non pagare per quella prestazione. Il 26enne, a sua volta, ritenendo di avere diritto a un pagamento, avrebbe reagito strappando la collana d’oro al collo del 55enne e tentando una fuga. A quel punto sarebbe seguito un placcaggio e uno scontro fisico tra i due. Da lì, la chiamata alla polizia e l'arrivo delle volanti per sedare gli animi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl