you reporter

Lirica

La Turandot strega il pubblico del Sociale

Applausi ripetuti al teatro Sociale per la sontuosa opera di Puccini

19/01/2019 - 13:34

Una Turandot da applausi. Dopo il successo dell’anteprima di Teatroragazzi, venerdì sera è andata in scena al teatro Sociale di Rovigo la prima della “Turandot”, l’ultima creazione di Puccini, in cui il musicista, su libretto di Giuseppe Adami e Renato Simoni, si cimentò con un soggetto fiabesco. La partitura pucciniana rimase incompiuta a causa della scomparsa prematura dell’autore.
L’edizione proposta al Sociale, curata dal maestro Massimo Pizzi Gasparon Contarini, in una coproduzione del teatro Sociale e della fondazione Teatro comunale di Ferrara, con la collaborazione della fondazione Rovigo Cultura, si ferma nel punto in cui il musicista fu costretto ad interromperne la scrittura, alla morte della giovane schiava Liù, che si sacrifica per amore del suo signore.

Pienamente vinta la sfida del regista di creare per il palcoscenico rodigino un continuum travolgente (fatto raro), in unica sequenza senza intervalli, sullo sfondo di un impianto scenico permanente astratto, che ha trascinato il pubblico senza tregua in una fortissima tensione fino al coinvolgente finale. Straordinario il cast dei cantanti: il potente tenore Walter Fraccaro (Calaf), che ha stregato il pubblico con l’interpretazione bissata della celebre aria “Nessun dorma”, il delicato soprano melodico Angela Nisi (Liù), l’abile soprano coreano Lilla Lee, dalla notevole estensione vocale, vestita in un elegante abito sobrio (Turandot-la principessa di ghiaccio); perfettamente in sintonia i tre ministri, quasi una persona unica: Italo Proferisce, Nicola Pisaniello e Davide Ferrigno (Ping, Pong, Pang) e il basso Ivan Tomasev (Timur). Importante anche il ruolo del Coro lirico veneto nei frequenti contrappunti corali. Magistrale l’esecuzione dell’Orchestra regionale filarmonica veneta diretta dal maestro Simon Krecic

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl