you reporter

Porto Tolle

"Esiste una sola razza, quella umana"

Scoperte le targhe del giardino di piazza Largo Europa dedicate a Shoah e Foibe, l’onorevole Giacometti alla cerimonia di inaugurazione

Dopo le polemiche fuori e dentro il consiglio comunale, sabato mattina è stato intitolato alla Memoria e al Ricordo, il giardino di piazza Largo Europa a Ca’ Tiepolo. Una manifestazione alla quale hanno partecipato anche le scuole medie di Scardovari e Ca’ Tiepolo, con le classi seconde e terze. Era presente anche l’onorevole Antonietta Giacometti, che è intervenuta sottolineando l’importanza di ricordare la memoria di tutti i morti. A fare gli onori di casa il primo cittadino di Porto Tolle, Roberto Pizzoli.

“Il nostro paese non è fatto solo di acqua e terra, ma di persone che hanno una memoria e che la devono sempre coltivare e tener viva - ha esordito - sono veramente orgoglioso che anche oggi la sala consiliare sia piena di ragazzi ed adulti che vogliono celebrare un giorno importante ed indispensabile per rendere onore a queste vittime”. L’onorevole Giacometti ha quindi preso la parola dicendosi onorata della partecipazione a un evento che ricorda due momenti tragici della storia che hanno coinvolto l’Italia. La deputata polesana ha ricordato quello che successe in quegli anni, i morti della Shoah e delle Foibe, numeri di tragedie immani. “Credo che esista una sola razza, quella umana e credo che questo giardino sia il simbolo della memoria di ogni strage e non solo di un solo episodio” ha poi concluso.

Il vicesindaco Silvana Mantovani ha quindi aggiunto: “Nella storia del ventesimo secolo ci sono stati tantissimi eccidi e stragi in tutto il mondo che hanno trafitto il cuore di intere popolazioni, per motivi religioso, o etnici, o per il colore della pelle”. “Per questo motivo il giardino non ricorderà solo due episodi, ma tutte quelle che sono state le atrocità umane, perché non si ripetano - conclude Mantovani - il giardino è un luogo soprattutto frequentato da giovani che socializzano e proprio per questo deve essere anche motivo di riflessione, di voglia di capire che queste situazioni non si devono più ripetere per il bene nostro e di tutta l’umanità. Ringrazio gli insegnanti per spiegare ai ragazzi la verità e la sensibilità della nostra storia”. In seguito le classi ed i rappresentanti delle istituzioni si sono recati nel giardino di piazza Largo Europa per scoprire tutti assieme le due targhe, una per la giornata della Memoria ed una per quella del Ricordo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl