Cerca

priorità

Obiettivo città pulita e sicura

Un nuovo piano di protezione civile e pulizia della strade da rami e foglie

Obiettivo città pulita e sicura

Non è di certo fermo ad aspettare le prossime elezioni e l’arrivo di un nuovo sindaco che risolva i problemi della città.

Il commissario insieme ai due subcommissari, si sta decisamente muovendo per sistemare più questioni aperte possibili. Su tutti i fronti.

Negli ultimi giorni il commissario e i suoi vice hanno incontrato, tra gli altri, anche i vertici di Ecoambiente, l’azienda che si occupa dei rifiuti e alla quale hanno chiesto maggiore pulizia della città.

In particolare il commissario avrebbe insistito molto sulla questione di rami e foglie che, soprattutto a causa degli importanti eventi meteo sempre più frequenti come, ad esempio, venti forti e temporali, invadono strade e marciapiedi e mettono a rischio la sicurezza di auto e pedoni.

E proprio parlando di eventi atmosferici e sicurezza, il subcommissario Luigi Armogida avrebbe deciso di mettere subito le mani sul piano della protezione civile del comune capoluogo fermo e non aggiornato ormai da 10 anni. Ed è notorio che Armogida, nella sua carriera, abbia ricoperto ruoli importanti, di prima linea, in tutte le grandi calamità che hanno colpito il Paese. Normale, quindi, che possa aver fatto un salto sulla sedia alla scoperta che Rovigo non ha un piano di protezione civile aggiornato.

Prima di lui, a mettere le mani sul piano, decisamente necessario in caso di calamità e disastri, era stato l’ex vicesindaco Ezio Conchi, ma fu cacciato prima di apportare modifiche e aggiornamenti.

Ora ci proverà il subcommissario che ha deciso, tra le altre, che questa sia una questione da risolvere al più presto.

R.B.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy